Home

Ragazza morì dopo aver rifiutato la chemio: condannati i genitori

Condannati a due anni Lino e Rita Bottaro, genitori di Eleonora Bottaro, la minorenne che, ammalatasi di leucemia nel 2015, decise di non curarsi con la chemioterapia. La ragazza, sposando le tesi dei genitori che seguivano il metodo Hamer, trattò la malattia solo con vitamine e cortisone, morendo in breve tempo. I genitori sono stati condannati dal tribunale di Padova per omicidio colposo aggravato dalla prevedibilità dell’evento. “Rifarei tutto”, ha detto la madre della vittima.

“Credo nella giustizia divina, non ho sbagliato nulla. Solo Dio sa quanto ha sofferto mia figlia”, ha affermato ancora Rita Bottaro al termine dell’udienza. Secondo la procuratrice aggiunta Valeria Sanzari, che ha indagato subito madre e padre, la ragazza non ha mai avuto modo di costruire una propria libertà di scelta delle cure, in quanto sempre iperprotetta e “plagiata” dai genitori.

Al termine di due ore di requisitoria, la procuratrice aveva chiesto due anni di pena per i due. La ragazza aveva 17 anni e buone chance di sopravvivere se si fosse sottoposta alla chemioterapia come le consigliavano i medici. “Eleonora – ha spiegato Sanzari in aula – si sentiva nelle mani del padre, il quale decideva ogni terapia, precludendole l’unica che le avrebbe potuto salvare la vita. Fino a pochi giorni prima di morire era convinta di guarire, di compiere i suoi 18 anni e di poter andare in vacanza al mare”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Universiadi ad Aversa, Olga Diana: "Un'altra buona occasione sprecata" - https://t.co/tnc6ntCkgE

Universiade Napoli 2019, il trailer del documentario (19.07.19) https://t.co/wO5H1Fwt2V

De Luca - Il piano di gestione del ciclo dei rifiuti della Regione Campania (18.07.19) https://t.co/TQXQPT5KEt

De Luca: "Campania da Terra dei Fuochi a modello nazionale" (18.07.19) https://t.co/FwOoBY0qoi

Condividi con un amico