Aversa

Aversa, il vescovo Spinillo ai candidati: “Impegnatevi per il bene comune”

Aversa – Un appello di monsignor Angelo Spinillo ai cittadini in vista alle prossime amministrative del 26 maggio nel nome di don Peppe Diana. Dal suggestivo Chiostro di San Francesco delle Monache, il vescovo normanno indirizzerà un appello ai cittadini e un augurio ai candidati dei Comuni della diocesi di Aversa in cui si voterà per il rinnovo delle Amministrazioni locali. «L’iniziativa – si legge in una nota – conferma l’attenzione della Chiesa al bisogno di una sempre più intensa responsabilità civica, necessaria, in tempi difficili, per rigenerare le relazioni e la qualità della vita nelle nostre comunità locali».

«Quest’attenzione – continua il Pastore aversano – esce rafforzata dal percorso che, a 25 anni dal suo sacrificio, ha visto tante realtà del territorio richiamarsi alla testimonianza in vita di don Peppino Diana, come fermento, luce e sostegno per quanti hanno davvero a cuore il bene delle proprie comunità». Questa testimonianza è stata riproposta da monsignor Spinillo, nella sua lettera pastorale «Per amore, sentinelle e profeti» come sollecitazione viva ad affrontare la fatica del vivere civile come ricerca del bene comune, operando scelte consapevoli non finalizzate solo a vantaggi per sé e per la propria parte. «E’ nel dialogo con tutti che la Chiesa di Aversa – conclude la nota – intende realizzare una presenza sempre più attenta e incisiva nei luoghi e nei percorsi, ove si formano le volontà e si assumono responsabilità nei confronti delle comunità di appartenenza».

Intanto, continuano le inaugurazioni dei comitati politici. Inaugurato l’altra sera quello di Guido Rossi, candidato nella lista del Pda con Giuseppe Stabile sindaco. Rossi è vicepresidente dell’Ordine dei dottori commercialisti di Napoli nord, in passato assessore al Bilancio ed alla Pubblica Istruzione. «Sono convinto che, in questo momento storico, particolarmente complesso per la Città di Aversa, sia in termini politici che amministrativi, – ha dichiarato Rossi – solo un sindaco, carismatico e perfettamente conoscitore della macchina amministrativa, come Peppe Stabile, possa ridare normalità alla nostra Città». Parla, invece, di temi specifici il candidato del centrodestra Gianluca Golia: «Una città vivibile è anche una città che ha un piano traffico fatto ad opera d’arte. Dobbiamo limitare, a monte, l’ingresso di migliaia di automobili sul territorio. A tutti gli ingressi della città ho intenzione di creare dei parcheggi serviti da navette. Chi arriva ad Aversa, lascia la propria auto in spazi controllati e poi si serve della navetta per raggiungere qualsiasi luogo della città. E’ un progetto fattibile, ed attuabile nel giro di pochi mesi. Senza dimenticare la Ztl: sono dell’idea che soprattutto nei mesi invernali sia opportuno limitare la Ztl ai weekend».

Il candidato a sindaco del centrosinistra Alfonso Golia ha sottoscritto il patto di Avviso Pubblico per le amministrazioni che si impegnano ad attuare un atteggiamento contro la malavita organizzata. «Noi – ha dichiarato Golia – sappiamo da che parte stare, per la legalità, contro la camorra. Con la partecipazione non ci sarà spazio per mafie e corruzione». L’ex consigliere comunale del Pd ha anche incontrato gli ambulanti e i clienti della fiera settimanale per discutere con loro i problemi e le possibili soluzioni legate alla struttura.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Metropolitana a Teverola, il progetto che unisce Caputo e Lusini - https://t.co/PXAgOeSiZI

Metropolitana a Teverola, il progetto che unisce Caputo e Lusini - https://t.co/XssGPUUTGH

Castel Volturno, canoni per lidi balneari non versati per oltre 6,5 milioni: 13 denunce - https://t.co/GPQYd7Oqa0

Teverola, Lusini: "Guardate come hanno ridotto il campo sportivo" - https://t.co/b0wKLGDbvB

Condividi con un amico