Orta di Atella

Orta di Atella, la “Stanzione” celebra la Giornata per la Sicurezza nelle Scuole

Durante la mattinata del 22 novembre, nella sala consiliare di Orta di Atella, gli alunni della scuola “Massimo Stanzione”, e del Circolo Didattico, accompagnati dalla dirigente Maria De Marco, docenti e genitori hanno partecipato al convegno “La Sicurezza Intorno a Noi”, organizzato dalla dirigente Arcangela Del Prete in occasione della seconda edizione della “Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole”.

Una ricorrenza istituita allo scopo di promuovere l’affermazione di una cultura di prevenzione per la salute e la sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro. Il convegno è stato arricchito dal prezioso contributo di importanti esponenti dell’E.N.Bi.Form (Ente bilaterale nazionale per la formazione), organismo impegnato da anni nello studio e nell’attuazione di politiche in materia di sicurezza sul lavoro. Presenti anche esponenti delle istituzioni locali e il responsabile sicurezza e prevenzione della scuola “Stanzione”, ingegner Massimo Mirone. In veste di moderatore, il professor Pino Guerrera che ha condotto l’importante dibattito con consumato mestiere e trascinante vivacità.

La dirigente ha aperto i lavori introducendo il tema dell’importanza del rispetto delle regole per la sicurezza, in ogni momento della vita quotidiana: a casa, a scuola e per strada. Il titolo del convegno, infatti, ha voluto sottolineare proprio il concetto che il livello di pericolosità dell’ambiente aumenta in proporzione al grado di disattenzione che rivogliamo alle norme fondamentali di sicurezza. E’ possibile affermare che i principali garanti della nostra incolumità e del nostro benessere siamo proprio noi, in quanto le regole e le disposizioni poste per la nostra salvaguardia non hanno efficacia se non le osserviamo.

Il dottor Raffaele Tavino, fondatore dell’E.N.Bi.Form, ha ripreso questo concetto, evidenziando il ruolo centrale della scuola dalla quale deve partire la diffusione e l’affermazione di una cultura della sicurezza, senza la quale i numeri spaventosi degli infortuni sul lavoro sono destinati a crescere, nonostante i controlli. Il tema della formazione scolastica è centrale anche nell’ambito di un discorso sull’importanza della cooperazione tra istituzioni per garantire una maggiore sicurezza negli ambienti di vita.

A proposito di istituzioni, l’intervento della dottoressa Tiziana Barrella, avvocato e criminologo, ha puntato il dito sul condizionamento operato dai media, in particolare quelli con finalità commerciali, soprattutto sulle coscienze dei più giovani attraverso messaggi subliminali, allo scopo di orientarne le scelte e i comportamenti verso direzioni anche moralmente pericolose. L’informazione è, dunque, un elemento fondamentale per promuovere la prevenzione. E’ innanzitutto importante conoscere quali sono i rischi che corriamo per poterli affrontare ed evitare. Per questo, il dottor Aldo Viti, presidente nazionale dell’E.N.Bi.Form, nel suo intervento ha sottolineato la rilevanza formativa delle iniziative promosse in occasione della Giornata Nazionale della Sicurezza, come il contestuale convegno, che si rivolge proprio ai futuri lavoratori di domani.

Dopo lo spazio dedicato alle domande degli alunni, si sono abbassate le luci per consentire la visione di una presentazione digitale, realizzata dagli alunni delle classi Prima e Seconda O, che affronta in maniera esaustiva e meticolosa la tematica oggetto della giornata. Ancora un divertente video di animazione, presentato dal dottor Tavino, che ha descritto situazioni esemplari di rischi derivanti da disattenzioni e inosservanza delle norme sulla sicurezza.

E’ giunto, quindi, il momento delle premiazioni degli alunni che hanno vinto il concorso “La Sicurezza Intorno a Noi” promosso dalla dirigente Del Prete, presentando elaborati e cartelloni fantasiosi e ricchi di contenuti. A concludere i lavori la stessa professoressa Del Prete che, nel salutare gli ospiti, facendosi portavoce di tutti i presenti, esprime l’auspicio di veder realizzato il suo sogno di una scuola bella e affidabile, in grado di accogliere gli alunni in un ambiente confortevole e rasserenante ma nello stesso tempo sicuro e protettivo.

La giornata è proseguita nella sede della scuola media “Stanzione” dove, nel primo pomeriggio, si è tenuto il Corso di Primo soccorso per la disostruzione delle vie aree, destinato a docenti e genitori, trattato con competenza e capacità di coinvolgimento da parte del formatore. In considerazione dell’importanza dell’argomento e della competenza con cui è stato trattato, tutti coloro che vi hanno partecipato, hanno espresso la volontà di ripetere e di approfondire questa esperienza formativa che offre la possibilità di essere in grado di affrontare adeguatamente una situazione di emergenza e perfino di salvare una vita.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, spaccio di droga e furti al "Regina degli Angeli": 5 indagati - https://t.co/mmpo0zvdyY

"La sedia vuota", Raffaele Sardo racconta 13 storie di vittime innocenti della criminalità - https://t.co/03wsyO1er8

Frattaminore, il “Novio Atellano” al campionato federale di pallavolo https://t.co/DaalKa5fAy

Aversa, i “Millennials” incontrano politica e associazioni: “Ora l’officina delle idee” https://t.co/M9TMIrfVAI

Condividi con un amico