Home

“Plastica: ancora un futuro?”, ad Ischia il Forum Internazionale del PolieCo

Parte venerdì 21 settembre, fino a sabato 22 settembre, sull’isola di Ischia, all’Albergo della Regina Isabella di Lacco Ameno, la decima edizione del Forum Internazionale PolieCo sull’Economia dei Rifiuti dal titolo “Plastica: ancora un futuro?”. Una due giorni di alta formazione, informazione e confronto, promossa dal consorzio Polieco presieduto da Enrico Bobbio e diretto da Claudia Salvestrini (nella foto), durante i quali le imprese del settore della produzione e riciclo delle materie plastiche si confronteranno con scienziati, politici, medici, magistrati e giornalisti sulle tematiche della corretta gestione e riciclo dei rifiuti.

Alla prima sessione dei lavori parteciperanno il deputato Salvatore Micillo, sottosegretario di Stato per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare, Blendi Klosi,; ministro dell’Ambiente dell’Albania; Helmut Maurer, senior expert at the European Commission’s Sustainable Chemicals Unit in the Directorate General for the Environment; l’europarlamentare Nicola Caputo, componente Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo; la senatrice Vilma Moronese, presidente della Commissione Ambiente del Senato; la senatrice Loredana De Petris; componente della Commissione Agricoltura; l’onorevole Francesco Paolo Sisto della Prima Commissione Affari Istituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni; Pietro Cena, dirigente commerciale Pg Plast srl, azienda piemontese che produce borse di plastica.  I lavori saranno moderati da Antonio Felice Uricchio, rettore dell’Università “Aldo Moro” di Bari.

I relatori si interrogheranno sullo stato dell’arte e sulle prospettive di superamento delle problematiche che ancora, in Italia, frenano il settore del riciclo mettendo a rischio l’ambiente e la salute dei cittadini ed inquinando il mercato. Ogni anno gli europei generano 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica ma meno del 30% è raccolta per essere riciclata. Con una più attenta politica di riciclo dei rifiuti di plastica globali si avrebbero importanti risvolti su innovazione competitività ed economia circolare oltre che risparmiare 3,5 miliardi di barili di petrolio all’anno. Come si può fare per ridurre la produzione della plastica usa e getta e per puntare sul riutilizzo e il riciclo ecoefficiente? E’ solo uno delle domande alle quali le quattro sessioni del Forum forniranno delle risposte, puntando l’attenzione anche sulle ragioni e le conseguenze dei roghi negli impianti di selezione e trattamento rifiuti e della plastica in mare. L’inquinamento dei mari causato dalle plastiche è infatti, uno dei problemi attorno ai quali si punteranno i riflettori della discussione a partire dal monouso che insieme agli attrezzi da pesca perduti ed abbandonati rappresentano circa il 70percento dei rifiuti marini.

L’obiettivo non è demonizzare le plastiche ma avviare una nuova politica di riutilizzo e di green economy focalizzata sulla sostenibilità già nella fase di progettazione della plastica, della produzione e dell’utilizzo. Il Forum Internazionale PolieCo sull’Economia dei Rifiuti, è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Ministero delle Politiche Agricole, Agroalimentari e Forestali; Ministero della Salute e Ministero dell’Istruzione.

PolieCo è un Consorzio cui sono obbligati ad aderire i produttori e gli importatori, gli utilizzatori ed i distributori, i riciclatori ed i recuperatori di rifiuti, oltre ai soggetti che intendano essere coinvolti nella gestione dei rifiuti stessi di beni a base di polietilene, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 234 del decreto legislativo 152/2006. Non ha scopi di lucro ed è retto dallo statuto di cui al d.m. del 15 Luglio 1998. Il Consorzio mira a favorire il ritiro dei beni a base di polietilene al termine del loro ciclo di vita, onde avviarli alle attività di riciclo e di recupero, concretizzando, nel contempo, una riduzione della quantità di rifiuti smaltiti in discarica e un minor consumo di materia prima. A tal fine, PolieCo promuove la valorizzazione delle frazioni di polietilene non riutilizzabili; l’informazione degli utenti, intesa a ridurre il consumo dei materiali ed a favorire forme corrette di raccolta e di smaltimento; il corretto monitoraggio del flusso dei beni a base di polietilene.

IN ALTO IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE DEL FORUM

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casoria, in fiamme una sala ricevimenti: nube di fumo sulla Circumvallazione - https://t.co/eg74I7OhTZ

Aversa, furti a medici e infermieri dell'ospedale: arrestati due napoletani - https://t.co/5IdHnp3Dh4

Napoli, salumiere morto d'infarto durante rapina: abbraccio in chiesa tra figli della vittima e del rapinatore - https://t.co/eSfkhDFQgt

Tragedia a Mugnano di Napoli: donna travolta da un cancello automatico - https://t.co/3DZCgRoTrC

Condividi con un amico