Aversa

Aversa, caso droni. Il sindaco De Cristofaro: “Le fantasie estive di Caterino”

Aversa – “Le ‘fantasie estive’ della consigliera del Pd Elena Caterino continuano”. Lo sostiene il sindaco Enrico De Cristofaro che interviene sull’audizione in Consiglio regionale tenuta da lui insieme all’assessore all’Ambiente, Marica De Angelis, e all’esponente di minoranza Maria Grazia Mazzoni del Movimento 5 Stelle, relativamente alla concessione di fondi regionali finalizzati all’acquisto di strumenti di controllo del territorio, compresi dei droni destinati a sorvegliare le zone a rischio di sversamento illegale di rifiuti.

Un’idea che, ha sottolineato Caterino, era stata presentata dal Pd in Consiglio comunale ad Aversa ma bocciata dalla maggioranza consiliare. Risultato che dimostrerebbe un impegno della De Angelis “contrario” ai dettami della coalizione di De Cristofaro. Se così fosse, per la Caterino non si spiegherebbe perché sarebbe stata dimessa l’ex assessore all’Urbanistica Gilda Emanuele, accusata di aver agito senza consultarsi con la maggioranza e trovandosi, così, in disaccordo con il resto dell’esecutivo. Da parte sua, De Angelis ha smentito Caterino,  riferendo che “non vi è alcuna attinenza con quel finanziamento che non prevede tali sistemi, pertanto la linea politica resta immutata, salvo nelle fantasie di chi volutamente continua a fare disinformazione” (leggi qui). Smentita sulla quale è tornata la Caterino, confermando che sono stati stanziati dalla Regione Campania fondi per l’acquisto di telecamere per videosorveglianza ma anche di droni. “Proprio i droni per i quali avevo presentato una proposta in consiglio comunale che è stata poi bocciata”, ha detto la consigliera Dem (leggi qui).

A smentire l’esponente del Pd, stavolta, è il sindaco De Cristofaro che ha contattato la nostra redazione: “La consigliera Caterino sostiene che non erano stati convocati i sindaci. Ebbene, basta guardare la documentazione, che vi fornisco (guarda le immagini sotto, ndr.), per comprendere che Caterino non sa nulla in merito, si improvvisa a ‘tuttologa’ ma purtroppo si espone solo a pessime figure, creando caos inutile e disinformazione puntuale solo per cercare un po’ di inutile visibilità. Aggiungo, inoltre, che non ho mai parlato con la dottoressa Caterino di argomenti ‘candidamente’ ammessi”. Il primo cittadino, ad ogni modo, si dichiara “a disposizione della consigliera per tutti i chiarimenti che ritiene opportuno chiedermi. E, intanto, le auguro buone vacanze, ne ha bisogno”.

“Andare in vacanza è un diritto di tutti noi lavoratori ma ciò che mi preoccupa è l’inefficienza di una parte politica che continua a confondere la verità dei fatti come si sono succeduti in modo propedeutico instaurando un clima litigioso e scadendo in offese contro la mia persona”, risponde la consigliera Caterino. “Gli riconosco, comunque, il merito – continua l’esponente Dem – di avermi appellata come ‘tuttologa’, per me un’accezione positiva in quanto denota la mia vivacità e la mia curiosità nel conoscere la realtà che mi circonda trasferendo tale interesse nella mia quotidiana attività politica e sociale. In aggiunta a quanto già dichiarato ampiamente, e che non corrisponde a fantasie estive ma alla veridicità dei fatti, ribadisco la mia disponibilità a chiarimenti opportuni. Consiglio al sindaco di confrontarsi con tutte le parti politiche nel rispetto del mandato che ogni consigliere è chiamato ad espletare, lasciando da parte gli attacchi personali che denotano solo la mancanza di argomentazioni e pochezza intellettuale”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, precipita dal balcone: dipendente caseificio in ospedale https://t.co/jaWOkAiCx6

San Felice a Cancello, operaio schiacciato da bobcat: ferito alle gambe https://t.co/Ft93VDusOv

Aversa, rissa davanti bar in Via Garofano: un ferito, caccia ad aggressore https://t.co/zbD7O56LCY

Mondragone, precipita dal balcone: dipendente caseificio in ospedale - https://t.co/SY45lSbPQd

Condividi con un amico