Aversa

“Noi Aversani” difende Turco: “La maggioranza pensi ai suoi litigi e scarsi risultati”

Aversa – “Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non t’accorgi della trave che è nel tuo? Ancora una volta, i signori della ‘maggioranza’ si lasciano andare ad esternazioni nervose e rancorose nei confronti di un gruppo, ‘Noi Aversani’, che li ha portati alla vittoria nel giugno 2016 e soprattutto verso chi si è sacrificato per far partire questa amministrazione”. Con questa considerazione il gruppo “Noi Aversani” commenta le ultime dichiarazioni rilasciate, in una nota congiunta, dalla maggioranza del sindaco De Cristofaro che ha accusato l’ex vicesindaco Federica Turco, esponente di “Noi Aversani”, di aver arrecato solo danni all’amministrazione durante il suo mandato (leggi qui). “E’ bene ricordare a tutti – continuano dal gruppo – che il sindaco, dopo quasi un mese dal suo insediamento, non riusciva a formare la giunta, creando chiaramente dei ritardi e delle attese inutili, che già a suo tempo abbiamo eccepito in maniera netta. Innanzitutto è chiara e palese la mancanza di comunicazione tra il sindaco e consiglieri: il primo cittadino a più riprese ha dichiarato sia pubblicamente sia alle persone vicine che il gruppo ‘Noi Aversani’ è andato via e che nulla si è potuto fare, avendo lui fatto l’impossibile soprattutto per tutelare la sua vice. Oggi, invece, leggiamo di ‘defenestramento’. Vi mettere d’accordo e ci dite qual è la versione ufficiale?”.

“Perdere una colonna importante come l’ex assessore e vicesindaco Federica Turco – sottolineano da ‘Noi Aversani’ – ha aperto in giunta una stagione di ‘compravendite’. Sembra di stare al mercato dal luglio 2017. Teniamo a ribadire che per le scuole sono stati effettuati importanti interventi: impermeabilizzazione nella maggior parte delle scuole cittadine (tra le altre, si pensi al Quarto Circolo o alla ‘Pascoli’), interazione continua e quotidiana con i diversi dirigenti e risoluzione di problematiche quotidiane relative all’aspetto socio-educativo-culturale dell’istituzione scolastica comunale. Per amore della verità va sottolineato che il vicesindaco Turco ha seguito in prima persona ed in costante contatto con i funzionari della Regione Campania l’iscrizione nell’albo regionale della Protezione civile e recuperato i finanziamenti. La stessa vicesindaco, poi, ha permesso alla città di partecipare al bando regionale che ha assegnato ad Aversa in comodato d’uso un automezzo Isuzu con tre motopompe per far fronte ad un eventuale rischio idrogeologico. Parliamo ancora del piano di emergenza comunale, prodotto a costo zero per la città? Piano che è stato realizzato in piena sinergia con l’ingegner Ronza e da lui portato in Consiglio, dopo l’azzeramento della giunta”.

“Il vicesindaco Turco – sostiene il gruppo civico – ha lavorato alacremente, con disponibilità e professionalità al servizio di tutti i cittadini, e la città ne è consapevole. Quanto detto e quanto fatto dal gruppo ‘Noi Aversani’ nell’anno in cui abbiamo rappresentato i cittadini in giunta è dimostrato e dimostrabile dagli atti amministrativi prodotti dagli assessori e dai consiglieri all’interno delle commissioni. La nostra presenza, il nostro operato, il nostro impegno per la città è stato ed è proteso al bene comune e non ad una mera litigiosità che porta a dei risultati scarsi che sono sotto gli occhi di tutti”. “Piuttosto che criticare il nostro operato – concludono da ‘Noi Aversani’ – si pensi a rendere conto di quanto prodotto e di quanto è in itinere dall’attuale compagine camaleontica sempre più litigiosa e disattenta agli interessi degli aversani. La calura estiva avrà dato alla testa a chi invece di metterci la faccia, pensa a far quadrare conti ed interessi di politiche e logiche che non ci appartengono”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico