Aversa

Aversa, Caterino: “Stiamo accelerando il trasferimento degli alunni del Plesso Sant’Agostino”

Aversa – Accelerazione nel trasferimento degli alunni del plesso ‘Sant’Agostino’ di Aversa che si preparano a cambiare edificio scolastico e, allo stato attuale, ciò che resta da comprendere sono i tempi logistici del trasferimento. L’assessore al ramo, Emilio Caterino, a stretto contatto con il consigliere Giovanni Innocenti e con il sindaco Enrico De Cristofaro, si sta impegnando affinché l’operazione di concluda nel più breve tempo possibile.

“In occasione dell’ultima seduta di giunta – dichiara l’assessore Caterino – abbiamo approvato la mia proposta di risolvere anticipatamente il contratto di locazione del plesso di Sant’Agostino intrattenuto con l’istituto diocesano di Aversa e, al contempo, la sottoscrizione del nuovo contratto di locazione con l’istituto Delle Ancelle. L’iter dovrebbe concludersi entro tre settimane”. Il nuovo accordo prevede un canone di locazione di 36mila euro contro gli attuali 130mila euro annuali pagati per il plesso Sant’Agostino. “Questo incredibile risultato – continua Caterino – è stato raggiunto grazie al sostegno di tutta l’amministrazione. Il contratto prevede l’esecuzione dei lavori di ammodernamento a carico dell’istituto diocesano che, entro il 31 agosto, dovrà consegnarci l’immobile secondo le prescrizioni di legge. Inoltre, stiamo lavorando d’intesa con la dirigente del secondo circolo didattico Milly Tornincasa, che, egregiamente, sta affrontando questo situazione di difficoltà, per garantire, presso il nuovo istituto, l’orario prolungato e il servizio di refezione che attualmente non è previsto al Sant’Agostino”.

L’esponente della giunta De Cristofaro risponde anche a chi aveva ipotizzato poca trasparenza in questa operazione, affermando: “Ho letto che qualcuno vedeva qualcosa di poco chiaro in quest’operazione. Di questo atteggiamento mi dispiaccio, poiché devo rilevare che è stato poco attento alla trasparenza che sta garantendo il sottoscritto. Li invito semplicemente a valutare il fatto che un assessore si adoperi per ottenere un vantaggio per le casse comunali di circa centomila euro. Risparmio che, secondo anche le intenzioni del sindaco, sarà destinato ad attività della pubblica istruzione ed edilizia scolastica”.

Sempre in tema di edilizia scolastica, da segnalare un’attività realizzata congiuntamente tra l’assessorato di Caterino e quello del vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Michele Ronza: la partecipazione ad un bando del Miur per la messa in sicurezza e riqualificazione di due edifici scolastici aversani. Due milioni e mezzo di euro per il comprensivo ‘Parente’ e settecentomila euro per il plesso ‘Platani’ del terzo circolo. “I progetti – conclude Caterino – si riferiscono a due edifici della periferia, scelti per la nostra convinzione di dover intervenire dove le condizioni sociali ed economiche sono insufficienti. Le istituzioni devono rafforzare la propria presenza e garantire pari dignità ed opportunità rispetto ad aree più avvantaggiate”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

'Ndrangheta, 18 fermi nel Reggino: c'è anche un sindaco - https://t.co/2TlwnhLOEI

Rapina in villa a Lanciano, il medico aggredito: "Pensavo che ci ammazzassero" - https://t.co/Qy0cnTDF2W

Di Maio: "Jobs Act? Una riforma folle che umilia le persone" - https://t.co/Gj4GLhMeph

Migranti e sicurezza, Salvini: "No asilo a richiedenti pericolosi o condannati" - https://t.co/tYzWooVHvU

Condividi con un amico