Teverola

Teverola, “Educare a guardare”: laboratorio di fotografia sociale

Teverola – Riparte il “per-corso di fotografia sociale” organizzato dall’associazione Si Teverola Onlus in collaborazione con l’associazione Migr-Azioni. Obiettivo del corso è di permettere ai partecipanti di avvicinarsi alla fotografia scoprendone i rudimenti e cimentandosi anche con prove pratiche, uscite esterne e post produzione. Si partirà, quindi, da cenni della storia della fotografia, per poi analizzare le componenti della macchina fotografica, gestire gli scatti e la luce, fino a prendere confidenza con composizione e scelte prospettiche.

Anche quest’anno viene proposto il corso fotografico intermedio che mira a dare una formazione avanzata al corsista senza però tralasciare le nozioni fondamentali della fotografia. Saranno trattate alcune tecniche di fotoritocco, tecniche avanzate di studio e di ripresa senza trascurare il processo della postproduzione, sempre nello stile allegro e vivace tipico dei ‘per-corsi’.

Le serate avranno un tono colloquiale; lo scopo non è creare artisti ma far avvicinare i corsisti alla conoscenza e all’utilizzo della macchina fotografica, per acquisire maggiore consapevolezza nelle diverse fasi creative della produzione di immagini. Con il coordinamento di esperti del settore, i corsisti andranno alla scoperta delle immagini come modo per raccontare una storia e per raccontare se stessi.

Per entrambi i corsi sarà approfondito l’aspetto sociale della fotografia, si parlerà del metodo “Photovoice” ovvero una combinazione di fotografia e discussioni di gruppo, che consente di attivare i membri della comunità nell’identificare i loro punti di vista e utilizzarli come leve per il cambiamento sociale. Un metodo efficace per analizzare esperienze di vita quotidiana, sviluppare empowerment e dare voce a soggetti emarginati.

Il corso è articolato in otto lezioni, 6 in aula e 2 “fuori porta”; fotografare il paesaggio invernale, il ritratto e la natura saranno i temi forti del percorso fotografico che saranno affrontati con competenza, saggezza ed un pizzico di ironia. I risultati del corso saranno presentati in una mostra fotografica che, in concomitanza di un concorso fotografico, decreterà l’immagine più bella.

Il corso è completamente gratuito. La frequenza al corso è subordinata all’iscrizione come socio di Si Teverola Onlus. Le iscrizioni sono online: www.migr-azioni.info/portale/iscrizioni-corso-di-fotografia-sociale/. Le lezioni inizieranno martedì 5 dicembre.

Il docente – Antonio Zacchia nasce a Teverola piccola Città della provincia di Caserta, nel 1967. Si avvicina al mondo della fotografia a soli 12 anni, complice prima il cognato Salvatore, che gli regala la mitica Kodak Pocket Instamatic 60, poi i cugini Nicola e Alfonso Tirozzi, il primo amante della fotografia il secondo emigrato in Svizzera che gli compra l’indimenticabile Minolta X300. Fotografare è la sua passione. Dedica gran parte del suo tempo a realizzare scatti, sempre con l’intento di cogliere l’attimo negli eventi, negli sguardi, nelle situazioni particolari e nelle manifestazioni più varie della “Vita”. Ama la spontaneità e si affida all’intuizione. I risultati migliori li ottiene quando fotografa all’insaputa del soggetto. La sua fotografia è un’arte che matura attraverso la passione, l’impegno ed una continua ricerca. L’interesse per la fotografia informale, interpretata come linguaggio di espressione, è stato lo stimolo per la sua crescita professionale. La fotografia cerimoniale, operativa, l’arte ed il territorio Italiano hanno costituito il primo “naturale” soggetto verso cui Antonio ha rivolto l’interesse e l’obiettivo. Dal 2003 svolge la professione di fotografo in Aeronautica Militare. Vice Presidente di Migr-Azioni e presidente di Sì Teverola onlus, collabora con diverse realtà associative come docente ai corsi di Fotografia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico