Bacoli

Festival del Dramma Antico alle Terme di Baia

Le opere di Omero, Eschilo, Euripide e Seneca da lunedì 10 luglio al centro del “Dramma antico alle Terme di Baia”, rassegna di teatro classico realizzata dalla Regione Campania nel parco archeologico di Bacoli.

Inaugurazione con “Storie dall’Odissea”, di e con Giovanna Bozzolo ed Eva Cantarella, che trasformeranno il poema epico di Omero in un racconto in sei puntate. Due gli episodi in scena ogni sera alle 21: “Penelope e i Proci” e “Le seduttrici” lunedì 10 e martedì 11, “Nausicaa” e “Il ciclope” mercoledì 12 e giovedì 13, “Ulisse nell’Ade” e “Ritorno a Itaca” venerdì 14 e sabato 15.

Alcuni di questi spettacoli saranno introdotti alle 19 da rappresentazioni di diverse scuole della Campania, selezionate dal “Festival dei giovani Inda”.

La rassegna proseguirà con due tragedie greche: giovedì 20 e venerdì 21 “Sette contro Tebe” di Eschilo, diretta da Marco Baliani; sabato 22 “Baccanti” di Euripide, per la regia di Carlo Boso. E ancora, mercoledì 26 Moni Ovadia presenterà “La cantata della grecità”, uno spettacolo che intreccerà l’occhio contemporaneo del poeta Iannis Ritsos, le sue riletture degli antichi e i testi classici scelti dallo storico Luciano Canfora.

Per concludere, giovedì 27 e venerdì 28, “Fedra” di Seneca nell’allestimento firmato da Carlo Cerciello, già acclamato da critica e pubblico. Prima di ogni spettacolo sarà possibile partecipare a una visita guidata alle Terme di Baia.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico