Campania

Pozzuoli-Marano, beni confiscati alla camorra ora luogo di cura per disabili

Due immobili, uno a Pozzuoli e uno a Marano, nel Napoletano, dalle mani della camorra tornano in quelle della comunità, in particolare, stavolta, nelle mani di associazioni che si occupano di ragazzi disabili.

Si è tenuta mercoledì 3 maggio, nella Sala “Mariella Cirillo” della sede della Città Metropolitana di piazza Matteotti, la cerimonia di consegna alle associazioni assegnatarie delle chiavi dei due beni confiscati.

Presenti il sindaco metropolitano Luigi de Magistris, il consigliere metropolitano delegato Carmine Sgambati, il presidente dell’assemblea ed il direttore del consorzio “Sole”, Massimo Pelliccia e Lucia Rea, ed i rappresentanti legali delle associazioni assegnatarie Carmine Di Guida (associazione onlus “Obiettivo Autismo”) e Ornella Scognamiglio (“Associazione Litografi Vesuviani”). Erogati, inoltre, tre contributi economici ad associazioni che già riutilizzano a fini sociali beni confiscati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico