Gricignano

Puzza, la Regione sospende autorizzazione alla Ecotransider

Trenta giorni di sospensione dell’autorizzazione all’esercizio dell’impianto di gestione dei rifiuti pericolosi e non, quelli inflitti dal Dipartimento Ambiente della Regione Campania alla Ecotransider di Gricignano, la cosiddetta “fabbrica della puzza” davanti alla quale da giorni è in atto un presidio permanente di cittadini gricignanesi e dei comuni limitrofi.

Nel provvedimento la Regione ha citato i diversi sopralluoghi compiuti dall’Arpac nell’impianto, ultimo quello del 29 agosto scorso, quando erano state rilevate gravi irregolarità nella gestione dell’azienda, consistenti principalmente nel mancato rispetto dei quantitativi limite di rifiuti da stoccare presso l’impianto, nonché della loro localizzazione in maniera difforme da quanto autorizzato. Non era stato, inoltre, possibile visionare i registri di carico e scarico dei rifiuti.

A seguito di quella ispezione veniva imposto all’azienda di: ripristinare le aree di stoccaggio, esterne ed interne, nel rispetto del decreto autorizzativo; adottare modalità di stoccaggio dei rifiuti in base alle capacità delle aree disponibili; contenere l’altezza dei cumuli; attenersi al limite quantitativo dei rifiuti stoccabili.

Altro sopralluogo è stato compiuto dall’Arpac il 22 settembre, a pochi giorni dall’avvio della protesta dei cittadini, rilevando il mancato funzionamento di uno scrubber (abbattitore di odori, ndr.) per il trattamento delle emissioni gassose del capannone aziendale.

A questo punto, ritenendo che sussistano le condizioni per provvedere ad una sospensione temporanea delle autorizzazioni relative alla lavorazione dei rifiuti nell’impianto, la Regione ha decretato la sospensione provvisoria delle attività da qui a fine ottobre per consentire l’adeguamento alle prescrizioni imposte dall’autorità giudiziaria, la rimozione totale dal sito dei rifiuti gestiti in maniera difforme da quanto previsto dal provvedimento autorizzativo e il ripristino della piena funzionalità dei sistemi di abbattimento delle emissioni in atmosfera. In caso contrario, la sospensione sarà ulteriormente prorogata e sarà avviata la procedura di revoca definitiva delle autorizzazioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico