Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, lavori “bis” in Piazza Petrillo: Piccolo interroga De Rosa

Casapesenna – “Si richiedono chiarimenti per i lavori urgenti in piazza Petrillo in corso d’opera, considerato che trattasi del secondo intervento a distanza di poco tempo nello stesso posto, modalità oggettiva di selezione delle ditte di appalto e procedure di collaudo post opera per entrambi i due affidamenti”. E’ la sintesi dell’interrogazione consiliare presentata dal consigliere di minoranza Carmine Piccolo al responsabile dell’ufficio tecnico comunale, ingegner Villano, e al sindaco Marcello De Rosa.

“In questi ultimi giorni – spiega Piccolo – vi è stato un cedimento della strada in piazza Petrillo, al centro del paese, e l’amministrazione è intervenuta con urgenza per la riparazione con un affidamento ad un ditta locale. Ma ciò è successo anche poco tempo fa, sempre con un cedimento della strada nelle stesso punto di intervento in corso d’opera in piazza Petrillo. Allora la domanda sorge spontanea: come furono fatti i lavori precedenti? Come vengono selezionate le ditte affidatarie dei lavori urgenti? In merito a quali oggettive qualità e competenze vengono scelte? I collaudi degli stessi lavori eseguiti vengono effettuati?”.

Il consigliere ha presentato un’interrogazione al sindaco anche per segnalare e chiedere l’immediato intervento per riparare l’ascensore del centro sociale ‘Cangiano’, che anche è sede del Consiglio comunale, per consentire a anziani e persone diversamente abili di poter salire ai piani superiori dello stabile.

Intanto, venerdì 29, alle ore 16, si sono riuniti nella sede municipale tutti i consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza per proseguire la discussione sul nuovo regolamento delle commissioni consiliari nonché sulle sostituzioni da attuare. Discussione che nell’ultimo Consiglio aveva portato a toni abbastanza accessi, con il punto all’ordine del giorno rimandato. Ci sono perplessità della minoranza, composta da Carmine Piccolo di Noi Casapesenna e di Giovanni De Rosa del gruppo Socialisti, che evidenziano la difficoltà a stare in tutte le cinque commissioni attuali. E’ stata quindi avanzata la proposta di un accorpamento o della costituzione solo delle due commissioni obbligatorie (Trasparenza e Bilancio), tenendo in considerazione anche i due consiglieri di maggioranza, ma indipendenti e senza gruppo, Bernardo Massaro e Raffaella Zagaria.

La discussione, che si è svolta con toni pacati alla presenza del sindaco, è stata aggiornata per la seconda decade di maggio al fine di adottare una soluzione condivisa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico