Villa Literno

Si è spenta serenamente nonna Giulia: era la più anziana del Casertano

Villa Literno – Serenamente così com’era vissuta, ieri notte è venuta a mancare la nonnina della provincia di Caserta, Giulia Mazzarella, maritata Ucciero, da Villa Literno, che avrebbe compiuto 106 anni il prossimo 31 maggio.

Un esempio positivo che rappresenta anche una speranza per quanti abitano in questa martoriata terra dei fuochi. Il suo segreto, come aveva raccontato in una recente intervista, un caffè dopo la pennichella pomeridiana che non manca mai.

La ‘nonnina’ dell’agro aversano, con i suoi quattro figli (Laura, Enrico, Rosita e Vittorio), otto nipoti e altrettanti pronipoti, era la più longeva della provincia di Caserta.

Per quanto riguarda la dieta seguita, nonna Giulia aveva rivelato di mangiare di tutto, ma senza eccedere, soprattutto verdure.

Giulia Mazzarella, classe 1910, ricordava ancora episodi risalenti alla prima guerra mondiale, quella del 1914-18 e raccontava di quando, ad otto anni, giunse a casa la notizia della morte del fratello Giovanni che era partito per il fronte.

Ultima di sei figli, l’ultracentenaria liternese, sposò nel 1935 Eduardo Ucciero, dapprima commissario (con nomina delle truppe di occupazione) e successivamente primo sindaco del dopoguerra a Villa Literno. Il marito l’aveva lasciata nel 1986, all’età di 82 anni, dopo ben 51 anni di matrimonio.

Dalla sua una salute di ferro, tanto da non aver mai conosciuto un ospedale sino a quando, all’età di 94 anni, le fu impiantato un pacemaker per aiutare il suo ‘vecchio’ cuore. Di contro, riusciva ancora a leggere le sue riviste preferite e a guardare la televisione senza occhiali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico