Esteri

Giappone, morto a 112 anni l’uomo più vecchio del mondo

L’uomo più vecchio del mondo, il giapponese Yasutaro Koide, è morto all’età di 112 anni in un ospedale della città di Nagoya, nel centro del Giappone. Ex sarto, nato il 13 marzo 1903 nella prefettura di Fukui, a Nord-Ovest di Tokyo, l’ultracentenario è stato stroncato da un attacco cardiaco e da una polmonite.

A luglio il suo primato era stato certificato dal Guinness World Records dopo la morte del precedente primatista, un altro giapponese.

Rispondendo a una domanda sul segreto della sua longevità, Koide aveva detto: “La cosa migliore da fare è evitare il superlavoro e vivere con gioia”. Il nuovo record è passato così a un altro giapponese, Masamitsu Yoshida, 111 anni, nato il 30 maggio 1904 a Tokyo.

E se a Tokyo salutano il “certificato” Masamitsu, pochi giorni fa dal Brasile giungeva la notizia della presenza di Joao Coelho de Souza, soprannominato “l’uomo dei record” perché dice di avere 131 anni. Una storia incredibile, che tuttavia attende conferma dalla prefettura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico