Trentola Ducenta

Arresti Trentola, si costituisce Michele Griffo

Trentola Ducenta – Si è costituito sabato sera, al carcere di Santa Maria Capua Vetere, il sindaco sospeso di Trentola Ducenta, Michele Griffo, dopo dieci giorni di latitanza dall’operazione che lo scorso 10 dicembre aveva portato a 28 arresti contro il “gruppo trentolese” guidato dal boss Michele Zagaria e al sequestro del centro commerciale “Jambo”.

Griffo è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, truffa e abuso d’ufficio. Avrebbe esercitato le funzioni pubbliche in modo da soddisfare le richieste provenienti dal clan Zagaria e dalle aziende riferibili al medesimo, specie nel settore delle licenze edilizie, delle convenzioni e degli appalti pubblici.

In cambio di tale sostegno avrebbe ricevuto appoggio elettorale, con ciò consentendo all’associazione camorristica di consolidarsi sul territorio.

Al blitz del 10 dicembre era sfuggiti, oltre a Griffo, l’ex vigile urbano Enzo Picone, ancora latitante, il titolare della società “Cis Mediterranea” proprietaria del “Jambo”, Alessandro Falco, e l’imprenditore Gaetano Balivo, questi ultimi poi costituitisi alle forze dell’ordine: Falco il 15 dicembre, Balivo il 12.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico