Aversa

“Aversa Green”, la “start up delle idee”

Aversa – All’Auditorium “Caianiello” il primo appuntamento organizzato da Forza Italia, dal titolo “Aversa Green, la start up delle idee”. Un sfida che riguarda un programma partecipato su un tema importante come l’ambiente intenso come luogo in cui vivere e apprezzarlo e valorizzarlo.

Al tavolo dei relatori il commissario cittadino di Forza Italia, Paolo Galluccio, il deputato Paolo Russo, componente Commissione Ambiente della Camera, il consigliere regionale Gianpiero Zinzi, presidente della Commissione “Terra dei Fuochi” in Regione Campania, il presidente della Provincia di Caserta, Angelo Di Costanzo, insieme a cittadini, associazioni che potranno dire la loro su quali proposte e iniziative possono essere messe in campo per centrare gli obiettivi. A moderare l’esponente azzurro Michele Galluccio.

Numerosi gli interventi, tra cui quelli di Federica Turco, vicecoordinatore provinciale dei Giovani di Forza Italia, Gianpaolo Dello Vicario, Isidoro Orabona, Andrea Buondonno, Gennaro Caserta. In platea, tra gli altri, l’ex sindaco Domenico Ciaramella e il presidente dell’Ordine degli Architetti casertani, Enrico De Cristofaro.

Tra gli obiettivi dell’iniziativa: fortificare e avvicinare la popolazione al verde e all’ambiente che ci circonda, per aumentare una maggiore sensibilità ai temi ambientali da parte dei cittadini bisogna organizzare giornate a tema in particolare le domeniche da primavera ad autunno, chiudendo una domenica al mese tutto il centro storico, dove si possano organizzare manifestazioni come corse podistiche, pedalate ecologiche dove si affrontino tutte le tematiche dell’ambiente e di tutte le sue diramazione coinvolgendo associazioni, parrocchie istituzione scolastiche e imprenditoria;

portare attraverso i fondi europei e il recupero del progetto Aversa solare la costruzione su tutti i tetti degli edifici di proprietà del comune pannelli fotovoltaici per poter contribuire al rispetto dell’ambiente contribuendo così all’utilizzo di energia alternative e con la possibilità di abbattere i costi della bolletta energetica comunale;

la pianta organica del comune dovrà prevedere l’assunzione di un ingegnere con laurea ad indirizzo ambientale; migliorare la differenziata attraverso la modifica del calendario portando alla raccolta di un solo rifiuto per giorno; attuare incentivi per dare bonus ai cittadini che in automatico facciano una differenziata spinta; concepire la possibilità di costruire piccoli impianti di umido per abbassare i costi che allo stato attuale Ammontano a circa 140 euro a tonnellata;

concepire la possibilità di costruire piccoli impianti di selezione della carta e plastica per avere una migliore qualità di questo rifiuto da portare direttamente alle varie aziende di riciclo per aver un rimborso migliore;

recuperare e aumentare gli spazi verdi progettando su almeno due standard l’anno di 1000 metri quadri piccoli parchi di quartiere con playground (basket pallavolo beach volley e pattinaggio) e giostrine per bimbi con chioschetti che gestiscano l’area e anche la possibilità di orti urbani sociali curati da associazione e anziani;

nel nuovo regolamento edilizio da redigere inserire la possibilità per edifici nuovi e da ristrutturare quando rispecchiano i parametri per essere edifici di classe A avendo come obiettivo l’efficienza energetica degli edifici; la possibilità di incentivi. Infatti, realizzando edifici energeticamente sostenibili rendendo riconoscibile al mercato la qualità ed il comfort dell’ambiente costruito;

standardizzare l’uso di tecniche e tecnologie nuove di produzione e costruzione, ed adottare parametri energetici nelle costruzioni civili ed industriali;

sostenere l’innovazione tecnologica nei materiali per l’edilizia, verso soluzioni ad elevata prestazione energetica; realizzando nel settore residenziale un mix energetico compatibile con la salvaguardia ambientale(limitazione dell’impiego delle fonti fossili ed incremento dell’impiego di fonti rinnovabili).

Gli incentivi saranno legati al rispetto di requisiti di efficienza energetica ed eco-compatibilità degli edifici e prevederanno, ad esempio: la riduzione degli oneri d’urbanizzazione per gli interventi finalizzati al risparmio energetico; agevolazioni per la sostituzione dei vecchi impianti termici; agevolazioni all’installazione di impianti alimentati da energie rinnovabili; promozione per la certificazione della sostenibilità ambientale degli edifici.

Ancora, piano parcheggi dimensionato per le esigenze di una città come Aversa propedeutico alla esternalizzazione del servizio parcheggi con metodi elettronici di pagamento e parcometri che preveda anche la possibilità in alcuni giorni della settima di navette da aeree di parcheggi periferici al centro della città; ottimizzazione del controllo dei punti luce della città con cabina di regia. I vantaggi dei sistemi di controllo da esterno sono un consumo energetico ridotto, maggiore durata della lampada, manutenzione ridotta e, di conseguenza, costi più bassi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Cerignola, armi e mazzuole per rapinare negozi: 5 arresti - https://t.co/1Avhvwfrdl

Villa di Briano, 80enne si toglie la vita con un colpo di fucile - https://t.co/Mm5ItnPwjM

Cosenza, spaccio di droga: 7 arresti dopo denuncia di una "madre coraggio" - https://t.co/NliZ16wYdY

Mafia, pizzo di Natale ad un meccanico di Nicolosi: 4 arresti - https://t.co/Hfigms9603

Condividi con un amico