Gricignano

Pd, appello ai vertici provinciali: “No a nuove correnti, teniamo unito il partito”

Gricignano – La conflittualità che, ancora una volta, sta caratterizzando il coordinamento provinciale del Pd casertano induce il circolo di Gricignano a lanciare un appello, attraverso il segretario Andrea Di Foggia, affinché l’attenzione e l’impegno siano rivolti a tenere unito il partito e a non alimentari contrasti.

“Nel Partito Democratico, a livello provinciale, continuano ad emergere preoccupanti segnali che certamente danneggiano l’immagine, la funzione ed il ruolo della nostra struttura partitica”, esordisce Di Foggia, sottolineando che “la stessa struttura di base del Pd di Gricignano ancora una volta si fa interprete e sensibile nel ricercare percorsi politici possibilmente convergenti, pur sé partoriti al termine di un leale e costruttivo confronto e dialettico all’interno delle sedi ufficiali”.

Per il segretario lo strumento prioritario per superare le attuali divergenze non può essere il ripetersi di continui attacchi implosivi “che generano – dice – solo confusioni e danneggiano l’immagine e la funzione politicamente nobile e rispettabile che un grande partito di massa e popolare deve garantire sui territori che rappresenta e governa”. Di Foggia ritiene che in questo momento “c’è bisogno di concentrarsi sulle istanze e i problemi che da anni sono rimasti irrisolti in quasi tutte le realtà territoriali della nostra provincia, mettendo in campo sensibilità competenza ed impegni permanenti, con metodo di confronto e di discussione democratica, quale valore imprescindibile di un vero partito liberamente organizzato. E’ importante il rapporto di fiducia e di sostegno ai nostri dirigenti politici, i quali possono essere sottoposti alle giuste critiche solo al termine di chiari ed oggettivi momenti di verifica”.

Nessuno, secondo il segretario gricignanese, in questo momento può indossare le vesti dell’homo novus. “Il partito – sottolinea Di Foggia – si deve misurare e confrontare con il vero oggetto dell’impegno politico, e con i suoi problemi prioritari, quali la salute, il lavoro, il miglioramento dell’ambiente, il rilancio della politica industriale e del ruolo della cultura e della nuova politica giovanile, quali strumenti e obiettivi essenziali per prevenire il ripetersi di fenomeni camorristici e delinquenziali in genere”.

Da qui l’appello di Di Foggia e di tutto il gruppo dirigente locale “affinché tutti gli attuali dirigenti e rappresentanti istituzionali del partito in questo delicato momento si adoperino con il massimo spirito di condivisione e unità concentrando l’attenzione e l’impegno ad unire e a non creare ulteriori correnti e malumori”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico