Aversa

Movida, sanguinosa lite tra parcheggiatori abusivi: arrestato marocchino

11855560_10206429776414701_1769823205_n

Aversa – Si chiama Jilali Said, 49 anni, marocchino, l’uomo che nella tarda serata di venerdì, ad Aversa, in piazzetta don Diana, accanto al Municipio, ha brandito una bottiglia, rompendola e colpendo ripetutamente un 38enne tunisino alla gola.

Una lite sembra dovuta a contrasti “lavorativi” nella gestione illecita della sosta durante le serate della movida.

Dopo la segnalazione giunta al 113, intorno alle 23.15, sul posto è giunta una pattuglia del commissariato di Aversa. I poliziotti hanno trovato il tunisino riverso a terra, vicino ad una panchina, con una profonda ferita alla gola e grondante di sangue. Nelle vicinanze gli agenti trovavano anche il marocchino, a terra dolorante, che tentava invano di scappare ma veniva bloccato dopo pochi metri.

Il tunisino veniva ricoverato in ospedale, dove tuttora si trova in prognosi riservata.

Un altro episodio di violenza che mette in cattiva luce la movida aversana, anche se Polizia di Stato e carabinieri nelle ultime settimane hanno intensificato maggiormente i controlli sul territorio, prevenendo numerosi reati. Ma quello dei parcheggiatori abusivi ad Aversa sembra un fenomeno inarrestabile: non solo piazza Municipio ma anche piazza Marconi e zone limitrofe a via Seggio abbondano di abusivi che chiedono uno o addirittura due euro a macchina, spesso minacciando chi non intende acconsentire alla richiesta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico