Aversa

Movida e ordinanza anti-alcol: multe, denunce e sequestri

Aversa – Sicuramente non scopriamo l’acqua calda dicendo che se ad un’ordinanza seguono controlli che ne garantiscano il rispetto il successo è assicurato. È quanto accaduto nella serata di venerdì quando la Polizia municipale, guidata dal tenente Anna Maria Perfetto, è intervenuta in via Seggio per controllare che i protagonisti della movida non bevessero alcolici e superalcolici in strada, rispettando l’ordinanza sindacale 119 del 19 agosto che vieta il consumo di queste bevande in strade pubbliche e/o zone aperte al pubblico a partire dalle ore 22 alle 7.

Un controllo messo in atto pochi minuti dopo le ore 22 da sei vigili urbani che hanno sanzionato decine di giovani che bevevano allegramente. Un’azione che ha immediatamente fatto il vuoto nella strada, facendo rientrare i giovani nei locali, rendendo gradevole la movida al punto da consentire anche il riposo notturno dei residenti.

Ma com’era prevedibile è bastato che la Polizia municipale si allontanasse per far riversare di nuovo in strada decine di giovani schiamazzanti e forniti di alcolici e superalcolici, ma la baldoria è durata poco. I caschi bianchi, sottolineamo, non avevano lasciato sguarnita la zona, si erano solo allontanati per effettuare controlli in altri punti della città.

Così, qualche tempo dopo, si è ripetuta la scena vista alle ore 22. Gli agenti della municipale hanno fermato, controllato e contravvenzionato altri trasgressori dell’ordinanza, cosicché è tornata la calma e la movida è ridiventata “dolce”, capace di contemperare le esigenze dei commercianti, degli avventori e dei residenti.

Ora, dopo il controllo del rispetto provvedimento firmato dal sindaco, i residenti sperano che si disponga il controllo del rispetto delle altre ordinanze, la 284, relativa al divieto di vendita per asporto – dalle ore 21.30 – di bevande in contenitori di vetro, e la 200, relativa alla limitazione delle emissioni sonore. Ovviamente non “una tantum”.

Intanto, nella serata di ieri sono scesi in campo anche polizia, carabinieri e Guardia di finanza. Identificate e controllate 91 persone. Tre uomini sono stati denunciati: A.R., 44enne di Frattamaggiore, per inosservanza al divieto di ritorno nel Comune di Aversa, mentre G.V. 23enne, napoletano, e V.I., 37enne, aversano, per guida senza patente.

Nei confronti di tre persone è stato avviato il procedimento per il foglio di via obbligatorio dalla città di Aversa. Controllati 40 veicoli ed elevate numerose sanzioni per violazioni al codice della strada. Due bar sono stati sottoposti a controlli amministrativi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico