Caserta

Il consuntivo non passa, l’amministrazione Del Gaudio in bilico

Caserta – 16 voti contrari e 13 favorevoli. Il Consiglio comunale di Caserta boccia il consuntivo 2014. Un risultato che potrebbe chiudere prematuramente il mandato amministrativo della coalizione di centrodestra guidata dal sindaco Pio Del Gaudio, da tempo, ormai, in preda a forti contrasti al suo interno.

La seduta si era aperta con le dimissioni del presidente Gianfausto Iarrobino, determinando l’abbassamento della quota di voti a favore  a Del Gaudio. Il sindaco ora ha cinque giorni di tempo per riconvocare il Consiglio e ritrovare i suoi numeri. Altrimenti il Comune sarebbe commissariato.

Non a caso, il primo cittadino, dopo le dimissioni di Iarrobino, stamani era intervenuto in aula sottolineando: “Siamo oggi qui anche per evitare il commissariamento”.

Intanto, gli assessori comunali Vincenzo Mario Ferraro, Nicoletta Barbato, Emilio Caterino, Giuseppe Greco, Stefano Mariano, Pasquale Napoletano, Massimiliano Palmiero, Massimo Russo e Lucio Santangelo hanno rassegnato le dimissioni dall’incarico di giunta. In una nota scrivono: “Con senso di responsabilità, visto l’esito della votazione sul Bilancio Consuntivo in Consiglio Comunale, gli assessori hanno rassegnato le proprie dimissioni per consentire al sindaco Del Gaudio di avviare una serena e ampia riflessione sulle iniziative più utili ad affrontare le scadenze dei prossimi giorni”.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico