Aversa

Pallavolo, la Exton alle Final Four nazionali di Coppa Italia

Aversa – Sarà una giornata memorabile, da ricordare negli annali come la promozione dello scorso anno. Avversario sempre lo stesso, il Fresco il Gelato Lagonegro, battuto 3-0 dalla Exton Volleyball Aversa che vola alle Final Four Nazionali di Coppa Italia.

Una emozione unica in un PalaJacazzi gremito fino all’orlo, mai visto così finora, con un pubblico da serie A ed il ritorno del nucleo storico del tifo normanno, rappresentanti dell’UVA, a guidare le nuove generazioni. Una festa perfetta coronata dalla vittoria degli uomini normanni che sabato sono stati sontuosi, perfetti, macchina da guerra così come creata dal presidente Di Meo che raggiunge uno dei tanti obiettivi prefissati.

E, naturalmente, mai gara poteva essere così emozionante e, come sempre, di grande equilibrio soprattutto nelle fasi iniziali. Così nel primo set, quando gli uomini di coach Draganov sono riusciti a staccarsi sul 6-4 con Antonio Libraro per chiudere avanti sia il primo time-out tecnico (8-4) che il secondo con Falanga che allunga sul 16-12. A chiudere il set ci pensa Scialò, autore del 25-22 che porta sull’1-0 la squadra del presidente Di Meo.

Sulla stessa falsariga anche il secondo set, con gli avversari lucani che vanno avanti al primo tecnico 7-8. La Exton Aversa non molla un colpo, risale la china e passa avanti riuscendo a portarsi facilmente sul 2-0 (25-18). Il terzo set è decisivo. Il Fresco Il Gelato Lagonegro risale la china e, come in quello precedente, è avanti al primo time-out tecnico.

La Exton Aversa rincorre gli avversari e li ritrova sul 10-10. Il sestetto di casa manda in delirio il PalaJacazzi quando subito dopo conclude  un recupero faticoso con un colpo grosso di Rispoli in diagonale (11-10). E’ una squadra insuperabile quella che domina al PalaJacazzi, che sale in cielo più di tutti con Falanga che sbarra la strada al sestetto di Bosco che va in tilt e sbaglia con Turano che regala il punto del 16-13.

Sembra essere tutto nelle mani della squadra del presidente Di Meo che dopo oltre un’ora e venti di gioco tiene saldi i nervi ed impegna ogni forza contro il rinvenire lucano che rimanda il finale ad un punto a punto interrotto da Scialò che trova il  20-19. Si va di punto in punto. Sul 23-23 coach Draganov manda in campo Di Santi che è subito determinante con un ace che sposta l’asse e fa scendere tutti gli spettatori assiepati sugli spalti del PalaJacazzi che esplode poco dopo grazie ad Enrico Libraro che trafigge il muro avversario e realizza il 25-23 che fa entrare nella storia la squadra del presidente Di Meo, qualificata alle Final Four Nazionali di Coppa Italia che si giocheranno i prossimi 3 e 4 Aprile e che vedranno protagoniste, oltre la squadra normanna, Emma Villas Chiusi, Pallavolo Motta e Cec Pallavolo Carpi.

La sede è ancora da stabilire ma il presidente Di Meo ha le idee ben chiare su questo: «Avanzeremo la nostra candidatura e quella di Aversa – dice – come società e città ospitanti. La speranza è che con l’aiuto del Comune e di qualche volenteroso imprenditore si possa organizzare il 3 e 4 Aprile la Final Four ad Aversa, ospitando nella nostra terra squadre blasonate come Treviso, Carpi e Chiusi e realizzando un momento di sport storico per la pallavolo campana. Io ci credo e sono convinto che la città di Aversa sia capace di rispondere alla grande, ed ancor più, anche in questa occasione qualora dovesse diventare realtà».

Da quando regge la carica di massimo dirigente della Volleyball Aversa ha dimostrato con i fatti, sul campo di poter raggiungere ogni obiettivo prefissato: due promozioni in due anni consecutivi, una qualificazione alle finali nazionali di Coppa ed un futuro tutto ancora da vivere con la garanzia di aver costruito una squadra dalle enormi capacità: «la squadra ha finalmente trovato il giusto equilibrio – prosegue Di Meo – utile a diventare infallibile. Tecnica, cuore, ostinazione e spirito di sacrificio sono il mix perfetto di un gruppo fantastico che ci regalerà tanti successi».

Certamente, Di Santi e compagni sabato hanno regolato emozioni e sensazioni che resteranno a lungo nella mente degli oltre 1500 spettatori che hanno gremito un PalaJacazzi mai così pieno che ha sostenuto la Exton Volleyball Aversa dall’inizio fino alla fine dimostrando di essere l’uomo in più: «Ho avvertito sensazioni fantastiche che inevitabilmente mi portano a fare alcune considerazioni – conclude il massimo dirigente normanno – in primis penso che con questo pubblico meraviglioso nessun traguardo è precluso alla mia squadra visto che 1500 persone fanno la differenza in qualsiasi serie. Abbiamo vicino un pubblico corretto, passionale, competente e festoso, composto da tanti bambini che affollano gli spalti del PalaJacazzi durante ogni partita casalinga allietando le nostre serate. Grazie di cuore a tutti gli appassionati che sabato sera hanno festeggiato con noi, a tutti coloro che ci saranno in futuro e soprattutto a quelli che quotidianamente mi aiutano in questa favolosa avventura».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico