Italia

Mattarella Presidente, primo commento: “Pensiero a speranze e difficoltà concittadini”

Roma – Un nuovo capitolo della politica italiana si apre con l’imminente elezione del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Come annunciato, è stata la quarta votazione quella decisiva che ha condotto alla nomina ufficiale del nuovo inquilino del Colle. Il giudice costituzionale siciliano ha superato il quorum stabilito, con 665 voti favorevoli, sfiorando i due terzi dell’assemblea. 

In corso la proclamazione ufficiale avvenuta alla sede della Corte costituzionale, nella sala verde, dove il neoeletto stava attendendo i risultati della votazione. 

“Il mio pensiero va alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini, sufficiente così”, ha detto emozionato alla presidente della Camera, Boldrini, e a Paola Fedeli, presidente supplente del Senato.

I commenti a caldo, Salvini: “Mattarella non è il nostro presidente. Noi chiamiamo tutti gli italiani a Roma in piazza del Popolo il prossimo 28 febbraio per manifestare contro questa sinistra che occupa tutte le poltrone e per rilanciare un centrodestra che in Parlamento non esiste più e che oggi ha dimostrato di essere morto. Oggi è una pessima giornata per l’Italia”.

Berlusconi, in un telegramma, ha augurato buon lavoro a Mattarella, riferiscono fonti di Forza Italia.

Guerini: “Il patto del Nazareno è un accordo che ci ha consentito di far marciare il Paese sul binario delle riforme. Credo sia giusto che questo spirito vada mantenuto. Sarà responsabilità di tutti non interrompere il cammino delle riforme. Avanti con le riforme, in maggioranza nessun livido. Nessun livido nella maggioranza. Il percorso delle riforme sta procedendo speditamente, sarà responsabilità di tutti portarle avanti e non interromperne il percorso”.

M5s: “Buon lavoro al nuovo Presidente della Repubblica, serve qualcuno che prenda il timone, tenga realmente la schiena dritta di fronte alle numerose porcate che questo Governo si appresta a compiere e che sia realmente difensore della Costituzione e rappresentante dell’unità nazionale. Lo attendiamo al varco – aggiungono i pentastellati – dei numerosi decreti omnibus e senza alcun requisito di necessità e urgenza a cui questo Governo ci ha abituato. Sui già previsti salvacondotti per Berlusconi”. Grillo twitta: “#MattarellaPresidente, 50 sfumature di grigio”.

Telegramma anche da parte di Papa Francesco, che ha scritto: “Ella possa esercitare il suo alto compito specialmente al servizio dell’unità. Mi è gradito rivolgerle deferenti espressioni augurali per la sua elezione alla suprema magistratura dello Stato italiano e, mentre auspico che ella possa esercitare il suo alto compito specialmente al servizio della unità e della concordia del Paese, invoca sulla sua persona la costante assistenza divina per una illuminata azione di promozione del bene comune nel solco degli autentici valori umani e spirituali del popolo italiano. Con questi voti invio a lei e all’intera nazione la benedizione apostolica”.

Renzi twitta: “Buon lavoro, Presidente Mattarella! Viva l’Italia”. Agli elettori Pd ha dichiarato: “Grazie per la serietà. Siamo orgogliosi del Pd e di ciascuno di voi”. 

Prodi: “Conosco, apprezzo e stimo Mattarella. Sono certo saprà unire il Paese, rappresentarlo in tutte le sedi al più alto livello. La sua esperienza e competenza istituzionale unite alla sua rigorosa onestà e al senso etico, sapranno essere apprezzate in Italia e nel mondo”. “Con grande amicizia gli auguro buon lavoro”, ha aggiunto.

Alfano: “Ho appena sentito il Presidente #Mattarella. Congratulazioni e buon lavoro. Gli italiani possono gioire”.

Napolitano commenta: “E’ molto difficile dire cosa c’è di nuovo in una situazione così complessa e articolata, di sicuro c’è un punto di riferimento molto saldo con delle politiche di riforme coerenti con la Costituzione, anche di cambiamento della seconda parte della Costituzione, ma coerente coi suoi principi e indirizzi fondamentali”. 

“E’ un risultato superiore alle aspettative, segno di una convergenza molto ampia, ben al di là delle forze del Pd e dei partiti che si erano pronunciate su Mattarella. E’ un salto di qualità della politica”, ha detto il presidente emerito.

Grasso: “Ho appena sentito Sergio Mattarella al telefono per congratularmi con lui”. Su Twitter: “Ne sono certo: sarai un grande Presidente”.

Un applauso lungo oltre 4 minuti ha accolto, nell’aula di Montecitorio, il nuovo inquilino del Colle.  Martedì alle 10 il giuramento ufficiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico