Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Gli studenti del ”Lener” interrogano la Giunta Comunale

Marcianise – Occupazione giovanile, pressione fiscale, piscina comunale: sono stati questi i temi più gettonati tra gli allievi dell’Isiss “Padre Salvatore Lener”, chiamati ad interrogare l’amministrazione De Angelis, in occasione del terzo Question Time itinerante, organizzato nella sede scolastica durante la mattinata di mercoledì 28 gennaio.

Un appuntamento a cui né il presidente dell’Assise, Giuseppe Tartaglione, promotore dell’iniziativa insieme al sindaco De Angelis, né la giunta sono mancati. Erano presenti gli assessori: Anna Arecchia, Angelo Golino, Biagino Tartaglione, Giovanni Santoro, Gaetano Madonna. Hanno partecipato, tra gli altri, i consiglieri comunali Maria Delle Curti, Giuseppe Rivellini e Danila Trombetta. Assente il sindaco Antonio De Angelis per problemi di salute: a farne le veci il vicesindaco Enrico Accinni che, con un accorato saluto agli studenti, ha dato inizio ai lavori.

Nel suo breve intervento, egli ha incoraggiato i ragazzi ad interessarsi alla vita amministrativa della città, ed a contribuire così a colmare le distanze esistenti tra istituzioni e popolazione. A fare gli onori di casa la dirigente Alfonsina Corvino che, dopo i ringraziamenti di rito, ha spronato i suoi allievi a raccogliere l’invito rivolto loro dal  vicesindaco Accinni di cui ha approfondito i concetti espressi. La stessa, lodando l’iniziativa in corso, ne ha esaltato il valore, individuandola quale ulteriore tappa di consolidamento della sinergia proficua instauratasi tra istituto scolastico e Comune.

Nelle vesti di coordinatore, il presidente del locale parlamentino, Giuseppe Tartaglione, che ha spiegato le ragioni a monte del Question Time itinerante, sottolineando che esso avvicina cittadini e amministrazione, consentendo a quest’ultima di scendere tra la gente per ascoltarne i problemi e condividerne le soluzioni.

La seconda parte della seduta è stata dedicata alla presentazione delle interrogazioni. Dodici i quesiti posti dai ragazzi, che hanno toccato i temi più svariati. In particolar modo due hanno riguardato le possibilità occupazionali future, argomento che ha catalizzato l’attenzione generale.

A rispondere alla prima il vicesindaco Accinni ha illustrato “Garanzia Giovani”, iniziativa europea di inserimento nel mondo del lavoro, rivolta ai ragazzi di età compresa tra i 15 ed i 29 anni, nell’ambito della quale la Regione Campania ha ottenuto un finanziamento di 191.610 euro, il cui progetto è stato promosso dal primo cittadino dopo che FdI lo aveva portato alla sua attenzione. Il delegato della locale fascia tricolore, dopo aver reso altresì noto che l’Ente marcianisano figura tra i Comuni aderenti e che ospiterà 26 tirocinanti non appena l’iter burocratico sarà espletato, ha invitato i ragazzi interessati a proporre la loro candidatura attraverso il sito “Cliclavoro Campania”, e ha consigliato agli operatori economici marcianisani di partecipare per beneficiare degli incentivi previsti in caso di assunzioni.

Sulla seconda ed analoga interrogazione è invece intervenuto l’assessore Biagino Tartaglione, che ha reso noto di aver sottoposto al vaglio delle commissioni consiliari competenti un piano di fiscalità agevolata per quelle imprese del centro storico che incrementeranno il livello occupazionale del territorio, dando spazio in particolar modo ai giovani.

Puntuale è arrivata anche la domanda sulla possibile riapertura della piscina comunale: in proposito, sempre il delegato all’Annona, dopo un breve resoconto della situazione attuale, ha annunciato che il prossimo sabato 31 gennaio sarà effettuata la perizia da parte di un tecnico incaricato dal tribunale e  richiesta dal Comune, per fotografare lo stato dei luoghi e del funzionamento degli impianti, prima dell’eventuale riconsegna delle chiavi al Comune da parte della società Circolo Villani, ex affidataria della struttura.

Infine, l’assessore Tartaglione ha colto l’occasione per spiegare le sue ragioni, dopo la polemica, relativa alla questione piscina, che lo ha coinvolto, “nonostante la sua manifesta e costante disponibilità al dialogo”, sottolineando “di essere stato oggetto di offese da parte di alcuni rappresentanti del ‘Comitato della riapertura della piscina comunale’ per aver disdetto un incontro (si trattava del secondo, perché al primo ha partecipato lo scorso dicembre) a causa di  un imprevisto di natura personale”.

Stimolante il confronto con i ragazzi anche sugli altri quesiti sollevati e che hanno visto: l’assessore Madonna dare chiarimenti sulla pressione fiscale comunale; e la delegata Arecchia intervenire sulle misure a contrasto della desertificazione del centro storico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico