Aversa

“Gusto Campano”, primo corso base per aspiranti pizzaioli

 Aversa. Molti giovani dell’agro aversano nella giornata di lunedì 17 si sono recati a Vitulazio in provincia di Caserta ad un convegno-corso nella pizzeria “Gusto Campano”, di recente nascita, in cui si è discusso sulla storia della pizza e sui suoi vari metodi di preparazione.

Un’iniziativa che dà ai giovani l’opportunità di “imparare l’arte e metterla da parte”, come dicevano i nostri nonni. Da sottolineare che i pizzaioli della Campania sono ricercati in tutto il mondo. A tale incontro hanno partecipato anche alcuni studenti dell’istituto alberghiero di Aversa ed è stata loro presentata la pizza napoletana con specialità tradizionale garantita, meglio nota con l’acronimo Stg: marchio di origine introdotto dall’Unione europea volto a tutelare produzioni caratterizzate da composizioni o metodi di produzione tradizionali.

Al convegno si è parlato delle diverse tecniche di preparazione riguardante tale pietanza, la quale però nasce ufficialmente a Napoli intorno al 1730, quando il miglior pizzaiolo dell’epoca, Raffaele Esposito, realizzò tre pizze per i sovrani d’Italia, Umberto I e Margherita: la pizza alla Mastunicola (strutto, formaggio e basilico), la Marinara e la pizza pomodoro e mozzarella. Quest’ultima, dato il grande successo che ebbe sulla Regina, ottenne il suo nome per elogiarne l’artefice, nacque così la Pizza Margherita.

Gli allievi del corso hanno provveduto a “manipolare” singolarmente la pizza napoletana e successivamente si è passati alla degustazione.

Al termine della “performance” i candidati hanno ricevuto un attestato dall’Associazione Cuochi Caserta, presieduta dal presidente Antonio Pagano e dal segretario Paride Cioffi. L’evento è stato promosso in collaborazione con lo chef, professor Pino Raimondo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico