Santa Maria C. V. - San Tammaro

“Terra Fertile”: musica, monologhi ed esposizioni

 Santa Maria Cv. Un continuo alternarsi di riflessioni profonde e dolorose a divagazioni inutili tra detersivi e detergenti, un saltare di palo in frasca che riduce il testo in mille frammenti.

Sarà un omaggio allo scrittore italiano Stefano Benni ad aprire la terza serata di Terra Fertile, in programma venerdì 11 aprile alle 21.30 presso l’Houruscafè wine bar di via Della Valle a S.Maria C.V. A vestire i panni del Dottor Divago sarà il giovane videomaker, attore e regista casertano Luca Cuomo che attraverso un monologo racconterà la storia di un personaggio dal carattere malinconico e paranoico, un uomo disposto a tutto pur di scuotere la sua ex.

Una serie di aneddoti e osservazioni ironiche metteranno in luce l’intima solitudine di un uomo qualunque, rivelandoci, con il sorriso, l’emarginazione quotidiana di una persona come noi. A fare da sfondo saranno alcuni scatti del fotografo sammaritano Alfredo Buonanno, già ospite nelle passate edizione di Terra Fertile, che porterà sotto gli occhi dei presenti alcuni dei suoi ultimi scatti, primo fra tutti quello che ritrae l’Anfiteatro come non lo avete mai visto.

Al centro della serata, come sempre, la musica. Sarà l’inconfondibile voce di Mario Gravina, cantautore casertano, accompagnato per l’occasione da i Boogie Rainbow, l’ospite del terzo appuntamento di Terra Fertile.

L’essenzialità e l’energia dei Boogie Rainbow, (Fabio Bernasconi, Moriss LeCont e Ivan Della Cava) che resta intatta anche con arrangiamenti acustici, ha dato nuova vitalità alle vecchie canzoni di Mario Gravina e a lui lo stimolo per scriverne di nuove. Canzoni dalla spiccata vocazione live che cercano di dare leggerezza a quella che una volta si chiamava “Musica Leggera”.

Al pubblico di Terra Fertile questo delizioso connubio artistico regalerà in anteprima alcuni brani dell’album in uscita “Però scegli tu”. Obiettivo della rassegna:mettere in vetrina i talenti campani, al fine di dimostrare e rendere evidente come la nostra terra, Provincia di Caserta e Regione Campania, non sia solo ‘terra di Gomorra’ ma anche ‘terra fertile’ di artisti e proposte, aperta alla curiosità e alla fantasia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico