Aversa

Vigili si fingono automobilisti: stanati due parcheggiatori abusivi

 Aversa. Rafforzati da parte della Polizia Municipale di Aversa i controlli in materia di parcheggiatori abusivi segnalati sul territorio comunale.

Nel corso dei controlli eseguiti in particolare nella zona del cimitero e del nuovo Tribunale di Napoli Nord sono stati sanzionate due persone, F.P. di 35 anni, e P.F., di 44 anni, entrambe di Aversa. L’importo della sanzione ammonta a 765 euro ciascuno, oltre alla confisca delle somme che nello specifico ammontavano a meno di 15 euro.

La circostanza che le due persone sanzionate sono residenti nel Comune normanno non consente di fare ricorso a misure preventive come, per esempio, il foglio di via obbligatorio. La Polizia Municipale, guidata dal comandante Stefano Guarino, ha agito con la tecnica dell’agente “provocatore”: un agente in abiti civili ha simulato di voler parcheggiare la propria auto nel parcheggio pubblico di via D’Aragona, dove un uomo ha richiesto comunque in modo cortese il pagamento di una somma “a piacere”.

La stessa operazione è avvenuta pochi minuti dopo nel piccolo slargo affianco alla chiesa di Santa Maria a Piazza, con lo stesso risultato. Qui un uomo, residente proprio nella zona, ha richiesto il pagamento a piacere, precisando che l’auto sarebbe stata vigilata dallo stesso. Anche in questo caso la richiesta è stata rivolta in modo cortese e senza porre in essere comportamenti che facessero pensare all’estorsione. In relazione alla particolare tipologia di violazione, stante anche l’assenza di segnalazioni o denunce specifiche da parte dei cittadini che attestano di avere pagato il parcheggiatore la polizia municipale ha deciso di “fare da sé”, facendo ricorso ad un agente in borghese per accertare la violazione.

“La Polizia Municipale – hanno detto il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco ed il consigliere delegato Luigi Vargas – continuerà a mantenere alto il livello dei controlli in zona contro il fenomeno invitando chi è destinatario di fenomeni estorsivi posti in essere da parcheggiatori abusivi a denunciare nelle forme di legge: non basta infatti una mera segnalazione o un articolo di stampa, pur utili per orientare i controlli ma non certo utilizzabili per formare la prova alla base di procedimenti penali”. E concludono: “Un plauso e ringraziamento ai vigili urbani di Aversa che lavorano alacremente oggi giorno per la viabilità e vivibilità della città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico