Italia

L’India assicura: “No a pena di morte per i marò”

 Roma. I marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non rischierebbero la pena di morte. L’India non chiederà l’applicazione della legge antipirateria per i due marò accusati di aver ucciso due pescatori.

Lo sia apprende da fonti del ministero dlel’Interno. “Non reagiamo, come in passato, a notizie non ufficiali pubblicate dalla stampa”, ha detto all’Ansa l’inviato del governo italiano Staffan de Mistura riguardo alla notizia trasmessa dall’agenzia Pti secondo cui il ministero dell’Interno esclude per i maro’ una richiesta di pena di morte, ma mantiene la legge anti-pirateria per l’accusa.

“Il governo italiano – ha aggiunto – farà sapere la sua posizione durante e dopo l’udienza di lunedì” in Corte Suprema.

La decisione del governo indiano arriva a pochi giorni dalla decisione della Corte suprema dell’India di rinviare l’udienza al 10 febbraio.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico