Italia

Terra dei Fuochi, Orlando: “50 milioni per screening sanitario”

 Roma. Via libera allo screening sanitario gratuito per Campania e Puglia. Lo annuncia il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, a margine dei lavori in commissione Ambiente, parlando dell’approvazione di un emendamento al decreto sulle emergenze ambientali e industriali.

Tre i punti che cambiano la sostanza del provvedimento, che approda in Aula a Montecitorio, dopo l’approvazione degli emendamenti in commissione Ambiente: introduzione dello screening sanitario gratuito per le popolazioni delle aree inquinate, aumento di capitale per reperire le risorse per l’attuazione dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) dell’Ilva, maggior sostegno alla filiera agroalimentare.

Il via libera allo screening sanitario gratuito per Campania e Puglia – spiega il ministro Orlando, che sta seguendo da vicino l’iter parlamentare del decreto – è “un importante miglioramento del provvedimento. Si sono inserite delle certezze su una serie di temi” comprese “le condizioni di salute dei cittadini”.

L’emendamento mette a disposizione 50 milioni: 25 per la Campania (aree inquinate, esclusi capoluoghi) e 25 per la Puglia (comuni di Taranto e Statte) per il biennio 2014-2015; prevede che gli esami per i pazienti siano gratuiti; le regioni si muovano su proposta dell’Istituto superiore di sanità.

“Credo che si determinino i presupposti per un ragionamento organico sul tema che coniuga ambiente e salute – rileva Orlando – che potrebbe esser affrontato, con la partecipazione del ministero della Salute, in sede di collegato ambientale”.

Tra le altre modifiche al testo anche il via libera al Fondo per le bonifiche finanziato con beni e risorse confiscate alla criminalità organizzata e derivanti da guadagni illeciti legati a eco-reati (Fondo unico giustizia), maggiore partecipazione e trasparenza per i cittadini, la messa in sicurezza della filiera agroalimentare, l’implementazione dello studio Sentieri sulle aree inquinate, lo stop alla possibilità di avere nuovi commissari per la Terra dei fuochi.

Infine, l’impegno del ministro Orlando per “la riperimetrazione delle aree inquinate” in Campania affinchè possano tornare a essere Sin (Siti di interesse nazionale) dopo che il governo Monti li aveva portati a Siti di interesse regionale.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Castel Volturno, picchiata e costretta a prostituirsi: arrestato ex convivente - https://t.co/zvmBvSYDvi

Molise, spacciavano droga nel carcere di Larino: 7 arresti - https://t.co/0oxKiDHrpW

Palermo, imprenditore antimafia pestato mentre tranquillizza ragazza: caccia all'aggressore - https://t.co/coR9LqERUg

Canicattì, evade dai domiciliari e rapina tabaccheria: arrestato - https://t.co/VIlYqY9ZZa

Condividi con un amico