Aversa

Raccolta differenziata, concessi 784mila euro dalla Regione

 Aversa. Approvati in sede di giunta su proposta del sindaco Giuseppe Sagliocco gli interventi attuativi del piano di investimenti per la raccolta differenziata, per i quali la giunta regionale della Campania ha concesso al Comune di Aversa il finanziamento di 784.635 euro.

“Con tali fondi – ha spiegato il primo cittadino, che detiene ad interim anche la delega all’ambiente – porremo in essere diversi interventi tesi al miglioramento delle percentuali della raccolta differenziata”. In particolare: si provvederà ad ottimizzare la raccolta degli imballaggi in vetro esistente mediante l’introduzione del servizio “porta a porta” per le utenze domestiche e l’acquisto di appositi contenitori domiciliari da 240/360 litri; all’acquisto di contenitori per le nuove utenze domestiche e non domestiche che si sono iscritte al ruolo Tarsu successivamente all’avvio del servizio di raccolta differenziata e per la sostituzione dei contenitori danneggiati; all’incentivazione del compostaggio domestico dei rifiuti organici per contribuire alla riduzione alla fonte dei quantitativi di rifiuti da avviare al successivo recupero/smaltimento, mediante la fornitura di compostiere domestiche di capacità pari a circa 300 litri alle utenze che abbiano a disposizione spazi sufficienti ad ospitarle e gestirle.

Ed ancora: all’installazione di postazioni di misura “intelligente” per il conferimento automatico di carta, vetro, plasticae lattine, che saranno posizionate preferibilmente nei tratti di territorio ricompresi nel perimetro del centro storico, ove per caratteristica della zona e per la dimensione della rete viaria, il posizionamento dei carrellati, dei secchielli o sacchi domiciliari pregiudica il decoro urbano, nonché in zone al di fuori del centro storico, ove per la caratteristica dell’insediamento abitativo e per la mancanza di spazi interni risulta impossibile collocare i contenitori; all’attivazione di una capillare ed incisiva campagna di sensibilizzazione e di informazione della cittadinanza sulle modalità di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti urbani, che vedrà il coinvolgimento delle scuole e di tutte le componenti sociali presenti sul territorio.

“Queste misure – spiega Sagliocco – sono finalizzate a migliorare ulteriormente i lusinghieri risultati raggiunti in tema di raccolta differenziata, la cui percentuale nell’anno 2013 ha raggiunto il valore del 50% con un sensibile aumento rispetto al valore del 41,72% dell’anno 2012”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, Aquilante: "La verità su Via Sant'Antonio Abate e gli allagamenti" - https://t.co/qGRVTUxJoE

Napoli, Formazione: la proposta di MLA: “Una black-list degli Enti furbetti” https://t.co/aGYbEC05wR

Napoli, Formazione: la proposta di MLA: "Una black-list degli Enti furbetti" - https://t.co/T7EYnyJoZR

Trentola Ducenta, Bottigliero: “Tutela prodotti tipici e riscoperta della canapa” https://t.co/OFJhCUb6ux

Condividi con un amico