Trentola Ducenta

Scuola, Griffo scrive agli studenti: “Impegno comune”

 TRENTOLA DUCENTA. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, insieme all’assessore al ramo, Ciro Ramaschiello, a nome di tutta l’amministrazione, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico …

… ha inviato una lettera ai dirigenti scolastici degli istituti di ogni ordine e grado presenti sul territorio cittadino, al corpo docente, al personale amministrativo ed a tutti gli alunni per augurare loro un proficuo e sereno anno scolastico.

“La ripresa delle attività didattiche – scrive il sindaco Griffo – dopo un lungo periodo di vacanze, rappresenta un momento speciale ed emozionante per i ragazzi, i docenti e le famiglie. L’inizio di un nuovo anno scolastico segna una tappa fondamentale nella crescita educativa e personale degli alunni: dai piccoli delle elementari fino agli studenti delle superiori prossimi al traguardo della maturità”.

“Un’amministrazione comunale che crede nel ruolo che l’istituzione scolastica ricopre nel processo formativo, non solo culturale ma anche caratteriale e della personalità degli studenti, – continua il sindaco – non può che rivolgere accorati e sentiti auguri a loro tutti come anche ai loro genitori, ai docenti , ai dirigenti scolastici ed a tutti gli operatori dei vari plessi che, come noi amministratori, hanno a cuore il successo formativo dei giovani. Agli insegnanti, in particolare, rivolgiamo un incitamento a continuare con passione e positività a svolgere il loro ruolo qualificante e decisivo per la formazione delle nuove generazioni. Agli studenti ci piace ricordare che la scuola rappresenta un ambiente fondamentale per imparare ad esercitare, nell’espletamento dei diritti e dei doveri, una cittadinanza attiva nella costruzione del bene comune”.

“L’impegno comune di tutte le parti in causa, dalle istituzioni ai genitori, dagli insegnanti agli studenti, – sottolinea la fascia tricolore – può rappresentare la formula migliore perché l’anno scolastico che inizia oggi si possa svolgere nel migliore dei modi”.

“La scuola – conclude Griffo – è una comunità che educa istruendo. Essa ha un compito istituzionale insostituibile nella esigenza, oggi avvertita più che mai, di accompagnare i processi di crescita dei giovani, lo sviluppo della loro autonomia e della loro partecipazione sociale. Auguri allora perché ciascuno, in questo nuovo anno scolastico, possa occuparsi e adoperarsi al meglio, con rinnovata passione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico