Maddaloni - Valle di Maddaloni

“Antichi mestieri”, ponte Maddaloni-New York

 MADDALONI. Giovedì 19 settembre, alle ore 11, al Palazzo degli Studi del “Villaggio dei Ragazzi”, si è tenuto il convegno denominato: “Antichi Mestieri”, organizzato dalla Fondazione “Villaggio dei Ragazzi”, dall’associazione “Terra Nostra” e dalla “Federazione dei campani di New York”.

Hanno partecipato: il dottor Severino Nappi, assessore della Giunta regionale campana alla Formazione e all’orientamento professionale, la dottoressa Cecilia D’Anna, in rappresentanza dell’ingegner Rosa De Lucia, sindaco di Maddaloni, la dottoressa Rosa Grano, Provveditore agli Studi di Caserta, la dottoressa Patrizia di Monte, direttore generale Arlas, Agenzia per il Lavoro e l’Istruzione della Regione Campania, nonché una rappresentanza nutrita di autorità politiche, civili e militari.

L’obiettivo del convegno è il recupero dei mestieri artigiani. A tal proposito, padre Miguel Cavallè Puig L.C., presidente della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, ha affermato: “Il Villaggio dei Ragazzi ha ritenuto porre un’attenzione particolare a questo tema, in quanto il recupero dei mestieri artigianali rappresenta un’occasione di crescita lavorativa per l’intera provincia, oltre che di potenziamento delle attività produttive esistenti sull’intero territorio campano. In considerazione di ciò, la Fondazione Villaggio dei Ragazzi, da tempo impegnata ad internazionalizzare sempre più il proprio brand, con l’associazione Terra Nostra e la Federazione dei Campani d’America, ha proposto, in occasione della ricorrenza dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti, un progetto volto al recupero e alla promozione dei mestieri tradizionali presso la Comunità degli italiani negli Stati Uniti d’America.

In particolare, continua Padre Miguel, si creeranno intensi momenti di scambio tra gli studenti campani e gli studenti figli di italiani negli Usa, i quali verranno a fare esperienza formativa sui mestieri tradizionali al Villaggio dei Ragazzi. L’obiettivo è incrementare l’occupazione attraverso lo sviluppo di nuove professionalità e la promozione di microimprese artigiane nell’ambito dei mestieri tradizionali di qualità a rischio di estinzione.

 “Il progetto – conclude il padre Legionario di Cristo – sarà svolto in gemellaggio con il Liceo Scientifico Palisades Park High School, con il quale si svilupperanno progettualità congiunte attraverso scambi di personale docente della Fondazione e dell’Istituto statunitense propedeutici alla realizzazione del programma e alla organizzazione degli eventi. Dopo la fase di oggi, conclude l’erede di don Salvatore d’Angelo, che è stata di presentazione del progetto, partirà nel mese di ottobre una seconda fase che si svolgerà negli Usa, dove, in presenza di autorità italiane e locali, sarà presentato il progetto e saranno assegnate 5 borse di studio a giovani con passaporto italiano selezionati dall’Istituto liceale statunitense e dalla Federazione dei Campani d’America. A questa seguirà un’ultima fase al Villaggio dei Ragazzi che consisterà nell’esposizione dei risultati del progetto”.

A riguardo, Cecilia D’Anna, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Maddaloni, ha affermato: “Siamo particolarmente attenti al tema della formazione. C’è troppo divario tra programmi scolastici e la reale richiesta proveniente del mondo del lavoro. In questo settore, il Comune di Maddaloni, riconosce alla Fondazione un ruolo fondamentale, in quanto Istituzione da sempre portatrice di ottimi risultati in questo campo”.In merito, la dottoressa Rosa Grano, Provveditore agli studi di Caserta, ha sostenuto: “Vedo questo progetto sposarsi benissimo con la ‘politica di rete’ che il mondo della scuola intende adottare . Non possiamo continuare a lamentarci, ci tocca reagire alla noia dei programmi. Per farlo dobbiamo guardare con attenzione alle novità che eccellenze del territorio come il Villaggio sanno offrirci”.

“Il Villaggio dei Ragazzi – ha dichiarato Severino Nappi, assessore al lavoro, formazione ed orientamento della Regione Campania – è un luogo di eccellenza formativa dell’intera regione Campania: quì si parla sempre di opportunità per i giovani e di come poter costruire occasioni per il loro futuro. I giovani si aspettano una ricompensa ai sacrifici fatti sui banchi di scuola e questo molte volte non avviene, ecco perché la Fondazione, guidata da Padre Miguel, si batte costantemente sul tema della formazione. Questo piccolo grande progetto – ha concluso l’esponente della Giunta Caldoro – guarda con fiducia alla valorizzazione dell’artigianato ai fini della collocazione professionale nel mondo del lavoro dei giovani. Presentare questa iniziativa alla Comunità di italiani all’estero vuole dire segnalare la vivacità dell’Italia, recuperare antichi valori ed avvicinarsi alla terra d’origine. Il tutto attraverso il peso della cultura, della competenza e della professionalità”.

“Per noi – spiega l’ingegner Giusto Nardi – preside degli Istituti Tecnici del Villaggio dei Ragazzi – la Formazione significa svolgere un’azione di orientamento attraverso cui un allievo, non portato per lo studio teorico, viene messo in condizione di seguire la strada dello studio pratico (apprendimento di un mestiere). Spesso – conclude il preside – sono le stesse famiglie a richiedere una soluzione di questo tipo, che dà la possibilità all’allievo di sviluppare un proprio talento e di allontanarsi da una strada che lo porterebbe ad essere, con molta probabilità, vittima della malavita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico