Orta di Atella

Grande successo in musica per la “Stanzione”

 ORTA DI ATELLA. Gli alunni delle sezioni di strumento musicale della scuola “Massimo Stanzione” di Orta di Atella, diretta dalla professoressa Arcangela Del Prete, hanno conquistato la prestigiosa giuria del Concorso di Esecuzione Musicale “Città di Airola” per la sezione scuole medie.

I giovani musicisti, preparati dai maestri Maria Verde per la sezione flauti, Fabrizio Romano per la sezione pianoforte, Fulvio Cusano per la sezione percussioni, Dario Giordano per la sezione chitarre, si sono esibiti distinguendosi per capacità tecniche ed espressive.

Tutti i 45 alunni partecipanti sono stati bravi dimostrando di aver affrontato questo impegno con serietà ed entusiasmo, ottimamente guidati dai loro insegnanti. Tutte applauditissime le esibizioni che sono avvicendate: l’ensamble di flauti diretti dalla prof.ssa Maria Verde che ha eseguito brani popolari; il trio di flauti e pianoforte degli alunni dei proff. Maria Verde e Fabrizio Romano, che hanno eseguito brani dal repertorio classico; l’orchestra di chitarre preparata e diretta dal prof. Dario Giordano che ha eseguito 8 brani popolari spagnoli e sudamericani.

Una menzione particolare va ai solisti di pianoforte preparati dal prof. Fabrizio Romano, vincitori del 1° premio per questa sezione: Ovsepyan Alexander, Di Pietro Maria, il duo di pianoforte Guerra Giusi e Del Prete Francesca; e all’orchestra di 44 elementi diretta dal prof. Dario Giordano, vincitori del primo premio con votazione 100/100 ed attribuzione di borsa di studio che ha eseguito 2 fantasie musicali su i temi di C’era una volta in America e C’era una volta il west di Ennio Morricone, elaborati dallo stesso prof. Giordano. Questo successo appaga il grande lavoro della Dirigente Arcangela Del Prete che, dopo tante iniziative personali finalizzate a dare alla scuola un indirizzo artistico-musicale, è riuscita, nel 2010, ad ottenere dal Ministero l’autorizzazione ad ampliare la propria offerta formativa con i corsi ad indirizzo musicale.

VIDEO

Si tratta di una conquista importante per la scuola e per la città; una conquista che la Dirigente ha perseguito per anni mossa dalla consapevolezza dell’importanza formativa della musica non solo per le sue implicazioni nell’area logico-espressiva e logico-matematica ma perché – come più volte dichiarato da lei stessa – più in generale, la musica, il canto hanno come obiettivo la nobilitazione e l’educazione dell’essere umano. La musica forma il legame migliore tra la mente, il cuore e la volontà. Dare alla scuola un indirizzo artistico-musicale, significa non solo intervenire in maniera ancora più decisa ed efficace nella lotta contro la dispersione e la devianza che tanto affliggono il nostro territorio ma anche favorire l’emergere delle positività e delle eccellenze.

Le numerosissime richieste di partecipazione ai corsi di strumento musicale dimostra che nella città di Orta c’è tanto bisogno di uno spazio dove i nostri ragazzi possano dare libera manifestazione al loro naturale bisogno di utilizzare diverse forme di espressione. Ma dimostra anche l’elevatissima qualità dei docenti dei corsi di strumento musicale che sono riusciti nel difficile compito di appassionare i loro ragazzi che si sono avvicinati alla musica nelle sue forme più elevate, superando il duro lavoro e il sacrificio che talvolta questo comporta, soprattutto per allievi così giovani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico