Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Pdl: “Reinvestire capitali confiscati in bonifiche”

 CASAPESENNA. Il coordinatore del Pdl di Casapesenna, Alessandro Cirillo, a nome della locale sezione, esprime solidarietà agli imprenditori che decidono di ribellarsi alla morsa del racket.

“In questo momento – afferma Cirillo – le notizie di denuncie rappresentano quei segnali di cambiamento importanti e fondamentali alla lotta alla camorra. Lo Stato ancora una volta dimostra di essere presente e di dare credibilità. Chiediamo però che quest’ attenzione non si esaurisca e che il livello di guardia resti sempre alto, al fine di raggiungere quell’obiettivo finale e che oggi è molto vicino ovvero il debellamento della camorra. La denuncia è l’unica arma per stanarli tutti. Questo è un momento storico importantissimo e noi siamo dobbiamo fare la nostra parte. Il territorio ha bisogno, però anche di sviluppo e c’è una necessità di fornire alle nuove generazioni un modello di socio-culturale e lavorativo diverso, partendo soprattutto dalle scuole”.

“Vogliamo farci portatori anche di proposte – continua Cirillo – e chiediamo che i capitali confiscati alle organizzazioni criminali siano rinvestiti nelle bonifiche dei territori inquinati da questi criminali. Sarebbe questo un primo passo di restituzione di quella dignità scippata da tempo a questi territori una volta bellissimi”.

Anche la Giovane Italia interviene attraverso il presidente Marco Piccolo: “I giovani devono trarre un insegnamento importante e cioè che l’omertà rende schiavi la gente e vivere senza libertà è la cosa peggiore che possa capitare. Sono attuali gli insegnamenti di Paolo Borsellino che in più occasioni ha esortato i giovani a non sottostare ai sistemi mafiosi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico