Aversa

Alla ‘Pascoli’ confronto culturale e religioso tra alunni

 AVERSA. Seminario sull’allarme fumo, scambio culturale con studenti statunitensi, le grandi religioni a confronto, incontro con la scrittrice.

E’ un istituto sempre più calato del sociale e partecipe alla vita reale la scuola media “Giovanni Pascoli” di Aversa. L’istituto di via Ovidio, diretto dalla professoressa Maria Rosaria Bocchino, ha registrato negli ultimi tempi una serie di iniziative che servono soprattutto a relazionare lo studente con il mondo che lo circonda dandogli maggiori possibilità formative.

Interessante, ad esempio, il seminario svoltosi, nell’ambito di un accordo tra la Direzione Scolastica Regionale e l’associazione Rotary International, sul progetto: “Allarme fumo” che ha fatto registrare la presenza di esperti sul tema con un confronto che ha visto interessati sia i docenti della “Pascoli” che gli alunni, con l’obiettivo di creare un ambiente scolastico “libero dal fumo” e promuovere una corresponsabilità di tutta la popolazione scolastica nel costruire e difendere un “ambiente favorevole” alla promozione della salute e alla scelta di stili di vita sani. Interessante, anche dal punto di vista della partecipazione emotiva degli studenti coinvolti, lo scambio culturale tra 20 ragazzi della “Pascoli” e 30 studenti delle scuole statunitensi collocate presso il sito civile della Us Navy di Gricignano di Aversa.

In un primo tempo, gli alunni aversani hanno partecipato ad alcune lezioni presso la “cittadella americana”. Successivamente, gli stessi hanno ospitato i ragazzi statunitensi nelle loro classi in via Ovidio, dando vita a delle conoscenze, a dei rapporti personali che, almeno per il momento, stanno continuando anche al di fuori della mera esperienza offerta dalla scuola.

L’esperienza sta per essere ripetuta con un altro gruppo di studenti della “Pascoli”. Ha, invece, incantato la platea dei ragazzi con il suo eloquio monsignor don Fernando Angelino, per decenni docente di lettere classiche presso il liceo classico “Domenico Cirillo”, parlando delle tre grandi religioni monoteiste; il Cristianesimo, l’Ebraismo e Islamismo. Un’introduzione seguita da tantissime domande degli studenti che hanno fatto capire di essere effettivamente interessate a questa tematica che si lega intimamente con le notizie di cronaca contemporanea.

Entusiasmante l’incontro con la scrittrice nostrana Liliana D’Angelo, autrice di numerosi volumi per ragazzi, alcuni dei quali, nell’ambito della programmazione di italiano, sono stati letti e discussi in classe con l’insegnante. Nell’incontro, quindi, gli alunni hanno rivolto alla D’Angelo una serie di domande relative sia alle modalità di scrittura e su come nasce un libro sia sulle opere lette.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico