Aversa

Aree incolte in Via Atellana: Sagliocco ordina la bonifica

 AVERSA. Il sindaco Giuseppe Sagliocco, attraverso una propria ordinanza, ha intimato a dieci proprietari di aree, in via Atellana, al confine con Gricignano e Cesa, la pulizia e recinzione di aree incolte.

Da ripetuti sopralluoghi in zona sono stati indivudati lotti di terreno non ancora recintati e divenuti oggetto di abbandono incontrollato di rifiuti. Le attuali condizioni di degrado e la possibilità che le stesse peggiorino inducono a proporre un provvedimento finalizzato ad ottenere la pulizia e la recinzione dell’area.

Per tale motivo, il sindaco ha intimato il rispetto dell’ordinanza sindacale numero 205 del 29 luglio 2010, che prescrive che i proprietari dei suoli esistenti nel territorio comunale a qualsiasi uso destinati e confinanti con suolo pubblico e coloro che per patto contrattuale siano a qualunque titolo conduttori o fruenti degli stessi, incolti o coltivati, sono tenuti alla recinzione dei suoli medesimi ed alla rimozione dei rifiuti.

I proprietari sono tenuti all’esecuzione ad horas dei lavori di bonifica delle aree con raccolta differenziata di tutte le tipologie di rifiuti abbandonati e trasporto ad impianti autorizzati e, nel contempo, ai lavori di recinzione dell’area. Al termine delle operazioni, ad avvenuta rimozione del materiale, dovrà essere data comunicazione scritta al Comune, insieme a copia del formulario comprovante l’avvenuto smaltimento dei rifiuti e dei materiali, conformemente alla vigente normativa. In caso di inadempienza si procederà alla denuncia all’autorità giudiziaria.

“I proprietari di aree non recintate – ha detto Sagliocco – devono avere cura delle loro proprietà. Per questo ho emesso quest’ordinanza che intima agli stessi di pulire e recintare le suddette aree. Per ora, dopo l’ordinanza di via Fermi / via Diaz a rete ferroviaria italiana, continuiamo intimando a tutti i proprietari di terreni ubicati via Atellana di avare cura delle proprie aree. Continueremo – conclude Sagliocco – anche con aree ubicate in altre zone della città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico