Home

Provata la nuova Golf Cabrio

 GIULIANOVA LIDO. La Volkswagen ripropone, dopo alcuni anni d’assenza (era il 2002 quando la precedente serie uscì di produzione), la Golf Cabrio.

La regina tedesca in versione scoperta è disponibile con 3 motori a Benzina (1200 Tsi da 105 cv, 1400 Tsi da 122 cv, 2000 da 211 cv) o con 2 motori Turbodiesel Tdi (1600 da 105 cv, 2000 da 140 cv), in allestimento unico.

LINEA. La nuova Golf Cabrio esternamente riprende linee e forme eleganti e sportive della versione berlina, ma con l’unica fondamentale differenza che, al posto del tetto in lamiera, abbiamo una capote in tessuto che si apre – chiude elettricamente in solo 9 secondi, rimanendo sopra il bagagliaio, non penalizzando la capacità di carico. Il frontale è lo stesso della versione berlina (gruppi ottici a goccia che raccordano la mascherina a fascia), mentre posteriormente abbiamo la tipica coda tronca da cabrio (i gruppi ottici e le linee posteriori riprendono anche qui quelle della berlina).

A BORDO. Entrando dentro la Golf 6 Cabrio, abbiamo un abitacolo elegante e sportivo (buona l’abitabilità anteriore, leggermente meno quella posteriore, ma è una pecca riscontrabile sulla quasi interezza delle cabrio in commercio) costruito secondo i dettami qualitativi di casa Volkswagen. La consolle centrale è completa di tutto, i comandi presenti sono ben disposti e si usano facilmente, il quadro strumenti si legge facilmente ed è completo.

TEST DRIVE. La Golf Cabrio guidata è stata la 1600 Tdi 105 cv da 32.060 euro. La Golf Cabrio torna nella gamma Golf dopo alcuni anni di assenza (l’ultima a scoprirsi era stata la Golf 4). La scoperta tedesca su strada unisce le doti di comfort e sportività proprie della berlina tedesca alla sensazione di avere i capelli al vento, propri delle cabrio con la C maiuscola. Oltre a ciò la Golf 6 Cabrio è maneggevole, facile da guidare, brillante e prestazionale. Tutto ciò è merito, oltre che della qualità costruttiva generale, delle prestazioni che assicura il 1600 Tdi Turbodiesel da 105 cv. Questo propulsore, che è l’entry level della gamma diesel, è l’ideale per chi vuole prestazioni e brillantezza che si fondando con costi di gestione molto contenuti.

PREZZI. Si va dai 24.400 euro della 1200 Tsi fino ad arrivare ai 34.000 euro della 2000 con cambio Dsg (Benzina), si va dai 27.350 euro della 1600 TDI per arrivare ai 31.600 euro della 2000 Tdi con cambio Dsg (Diesel).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico