Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Al liceo “Quercia” convegni su donazione organi

 MARCIANISE. Continua da parte dell’Aido di Marcianise l’opera di diffusione della cultura della donazione degli organi nelle Scuole Superiori, sostenuta da tempo con zelo e determinazione dal presidente, Salvatore Delle Curti, purtroppo venuto a mancare nello scorso mese di novembre.

Anche quest’anno il liceo scientifico “Quercia“ grazie alla grande sensibilità del Dirigente Scolastico, Diamante Marotta, ha ritagliato uno spazio alla realtà della donazione degli organi. Le docenti, Marta Tartaglione e Grazia Occhipinti , in qualità di referenti alla salute hanno organizzato gli incontri in accordo con il gruppo Aido e l’Uorp, rappresentato dalla dottoressa sa Anna Piscitelli, Giovanna Cafarelli, componente del direttivo dell’Aido di Marcianise, ha introdotto la tematica e invitato gli studenti a riflettere con l’ausilio di filmati. Quest’ultimi hanno stimolato un dibattito, guidato dai medici, Anna Fabrizio, Ludovica D’Apice, Salvatore Mozzillo e Michele Senneca ,che rispettivamente (nei giorni 4-6-8-15 febbraio) si sono succeduti nei vari incontri. Impegnati da diversi anni a dare il proprio contributo da volontari con le relative competenze tecniche e specialistiche, hanno affrontato la problematica della donazione in Italia con entusiasmo professionalità.

Hanno collaborato con le loro preziose testimonianze come riceventi e familiari di donatori, Maria Mastroianni, Teresa Scatola, Antonietta Golino, anch’esse componenti e soci dell’Aido. Una delle testimoni ha raccontato: “Sono stata trapiantata da dieci anni grazie ad un donatore del nord, ero in dialisi dal 1995. Penso sia importante diffondere la cultura della donazione per salvare vite umane”.

Si è concluso il giorno 15 febbraio scorso il ciclo di incontri, realizzato con gli studenti delle classi quinte del liceo scientifico, che hanno dimostrato di apprezzare con interesse e serietà il fine di questa campagna di sensibilizzazione e diffusione della cultura della donazione degli organi. Momenti di confronto e di condivisione hanno segnato positivamente il percorso, condotto in sintonia da parte sia dell’Aido, sia dell’Uorp con la presenza della dottoressa Piscitelli e la sua equipe. Convegni come questi rappresentano ,senza alcun dubbio, opportunità per rivolgere ai giovani validi messaggi di solidarietà, amore per il prossimo e piacere di donare.

Esempi di gesti di grande civiltà sono stati compiuti a Marcianise e l’Aido li ricorda grazie ad un’opera voluta dal Presidente, Salvatore Delle Curti e creata dall’artista G.B. Marello nel lontano 2002. E’ l’originale monumento, che erge imponente in via Martiri di Nassyria, che porta il nome dei donatori di Marcianise. Un caloroso ringraziamento va al dirigente scolastico, Diamante Marotta, e ai docenti del Liceo Scientifico “Quercia” per la collaborazione e la disponibilità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico