Campania

Rifiuti, appello commissione Ue: “Sbloccate i fondi”

 NAPOLI. Appello alla Commissione europea perchè sblocchi i fondi per la gestione dei rifiuti a Napoli, disapprovazione per la tendenza del Lazio a fare ancora affidamento alle discariche, …

… bocciatura netta dei siti dei Monti dell’Ortaccio e Pian dell’Olmo, stop all’uso dei militari e immediata abrogazione dei poteri del Commissario Speciale.

Sono alcune delle principali raccomandazioni contenute nel rapporto sulla missione in Campania e Lazio dell’ottobre scorso approvato oggi della Commissione Petizioni del Parlamento europeo. Nel rapporto si chiede anche lea delocalizzazione dell’impianto Ama sulla Via Salaria a Roma.

“La situazione della gestione dei rifiuti in Italia resta profondamente critica”, dice la laburista olandese che ha guidato la missione, Judith Merkies, sottolineando però che “la città di Napoli ha presentato un piano realistico” e che “il nuovo sindaco ha dimostrato un serio impegno a mettere in atto il piano e ad aprire un dialogop con i cittadini”.

La necessità di “superare l’emergenza” – indicata nel rapporto che nella sua versione finale è stato approvato all’unanimità stamani in Commissione Petizioni – è espressa anche dalla vicepresidente del Parlamento europeo, Roberta Angelilli (Pdl). “Le autorità italiane – dice – dovranno tenere conto delle chiare indicazioni arrivate da Bruxelles.Il giudizio espresso è chiaro: bisogna superare una volta per tutte la logica dell’emergenza che fino a questo momento è stata alla base delle politiche di gestione dei rifiuti e dare inizio ad una fase nuova, ad un processo virtuoso che veda le istituzioni a tutti i livelli pronte a collaborare per una strategia funzionale nel rispetto delle direttive comunitarie, tutelando l’ambiente e la salute pubblica dei cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico