Aversa

Costantinopoli, Giovane Italia chiede revoca divieto di accesso

 AVERSA. La Giovane Italia propone all’attenzione dell’amministrazione comunale una problematica che riguarda molti residenti di via Stazio, ossia il divieto di accesso posizionato allo sbocco di via Plauto in via Mancone.

“Il divieto – esordisce Tommaso Cavallo, presidente della Giovane Italia – dà obbligatorietà a tutti i residenti di via Stazio di percorrere tutto il tratto di via Mancone, alimentando il traffico in prossimità dell’incrocio con via Costantinopoli, strada ad alta percorrenza per via di numerose scuole”. “Tutti i residenti di via Stazio – continua Cavallo – sono quindi costretti a fare il giro dell’isolato anche per ritornare a casa, passando per via Pubblio Virgilio Marone, in egual modo per raggiungere via Pastore e Lusciano, allungando di molto il tragitto di un percorso che potrebbe essere abbreviato con una semplice modifica”.

“La soluzione migliore, a mio avviso, – conclude Cavallo – sarebbe quella di eliminare il divieto posto allo sbocco di via Plauto in via Mancone e riposizionarlo nell’altro senso di marcia del tratto interessato, così da poter permettere a tutti i residenti della zona di svoltare nel tratto che era oggetto di divieto,dirigendosi in più direzioni. Con tale semplice soluzione si potrebbe evitare il formarsi di code inutili che si ripercuotono sul tutto il percorso cittadino limitrofo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico