Sant’Arpino

L@D: “I 6X3 del sindaco sono abusivi”

 SANT’ARPINO. “Sant’Arpino Libera@Democratica”, ha presentato un esposto alle autorità competenti facendo presente che lungo le strade di Sant’Arpino sono posizionati numerosi impianti per manifesti 6 x 3 privi delle necessarie autorizzazioni.

E la coalizione guidata da Francesco Capone, sottolinea come il paradosso maggiore stia nel fatto che svariati di questi mega-tabelloni “ospitano” manifesti sui quali campeggiano in bella vista l’immagine del sindaco uscente, Eugenio Di Santo, e slogan propagandistici in vista delle imminenti elezioni amministrative.

“L’assurdo – si legge in un documento diffuso alla cittadinanza in queste ore – è dato dal fatto che: 1) detti impianti pubblicitari, benché più volte multati siccome privi delle relative autorizzazioni/concessioni, sono tuttora esistenti; 2) una parte di detti impianti pubblicitari sono destinati a promuovere la (ri) elezione del Sindaco attualmente in carica e cioè del soggetto cui competerebbe effettuare il richiesto controllo ed ordinare la relativa eliminazione/rimozione.

Per queste “anomalie” “Sant’Arpino libera@democratica” ha chiesto agli organi di controllo di adottare le iniziative ritenute più opportune, così come previsto espressamente dalle norme in materia, e, comunque, i provvedimenti contingibili ed urgenti al fine di garantire il ripristino della legalità”.

E nel suddetto volantino gli esponenti di “Sant’Arpino libera@Democratica” mettono in evidenza come “ dopo 5 anni senza pronunciare una parola in consiglio comunale, senza nessuna presenza istituzionale per incapacità, solo sprechi e tasse sulla pelle dei cittadini, adesso il sindaco didastro ha il coraggio di presentarsi in bella vista con manifesti giganti su impianti abusivi. Vergogna!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico