Gricignano

LiberaG e CsC: “Basta, è ora di tornare al voto”

  GRICIGNANO. Dal 2 agosto 2010 siamo amministrati da commissari prefettizi nominati dal Ministero degli Interni a causa dello scioglimento del consiglio comunale del nostro comune.

Ciò è avvenuto per ripristinare la legalità e il rispetto delle leggi. Speravamo in un cambiamento tanto che abbiamo applaudito delle belle intenzioni, appoggiato con il nostro silenzio alcune scelte anche impopolari nella speranza di un progetto di riqualificazione del territorio e della cosa pubblica da parte dei commissari che ci governano in questa fase di transizione.

Il risultato invece è che abbiamo assistito, purtroppo, giorno dopo giorno ad un continuo processo di degrado delle condizioni del nostro paese. Un aumento spropositato delle tasse comunali soprattutto in questo momento di crisi del lavoro e dei consumi. Siamo stati privati di servizi come quello della Asl, permettendo lo spostamento degli uffici in un altro comune e creando ulteriore difficoltà ai cittadini.

Abbiamo assistito al deturpamento di un istituto scolastico, (ex edificio scuole elementari di via Aversa), facendolo alla fine risultare un ibrido fra istruzione e cura dei malati. Abbiamo visto negare ai figli di Gricignano l’istruzione media non fornendo i buoni libri, ingannando gli stessi cittadini con manifesti murali inducendoli a produrre documentazione per una richiesta che sapevano di non voler soddisfare. Aggravando così ulteriormente un economia familiare già fortemente provata.

Abbiamo dovuto sollecitare a più riprese assieme ad altre forze sociali e politiche, richieste di intervento per la pulizia del paese e la raccolta dei rifiuti e alla fine vediamo pubblicati dall’Osservatorio Regionale dei rifiuti, i dati relativi ai risultati della differenziata che pongono Gricignano agli ultimi posti della graduatoria con un vergognoso misero 4%. E questo si chiama rispetto della legge? Questo, signori commissari, lo chiamate ripristino di legalità?

I cittadini hanno fatto la loro parte diligentemente, separando meticolosamente la plastica, il vetro, la carta e l’umido. Voi, invece, avete permesso che tutto si ricompattasse raggiungendo un risultato pietoso che aggraverà ulteriormente la tassa su rifiuti e ciò vanificherà anche gli sforzi effettuati dai cittadini stessi che, invece, si aspettavano un risparmio.

Attendiamo, pertanto, fiduciosi la tornata elettorale del prossimo autunno per ridare dignità ai cittadini di Gricignano che avranno la possibilità di eleggere dei rappresentanti capaci di ascoltarli e di assumersi delle responsabilità nel risolvere i tanti problemi in primis quello della raccolta dei rifiuti miseramente fallita dai rappresentanti del Ministero.

Circolo Politico Culturale “Libera”

Circolo Socio Culturale

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico