Caserta

Lavoro, vertice in Provincia

 CASERTA. Aprire ufficialmente la “Vertenza
Caserta”, individuando le principali emergenze occupazionali, lavorando in
maniera collegiale tra istituzioni, sindacati e forze produttive per tracciare
un percorso comune …

v:* {behavior:url(#default#VML);}
o:* {behavior:url(#default#VML);}
w:* {behavior:url(#default#VML);}
.shape {behavior:url(#default#VML);}


Normal0
14
falsefalsefalse
X-NONEX-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

che, utilizzando il metodo del tavolo di confronto
permanente, possa portare a soluzioni che ridiano speranza e futuro a Terra di
Lavoro. Con questo obiettivo si è svolto stamani, presso la Sala Giunta del
palazzo della Provincia di Caserta in corso Trieste, un incontro che ha visto
la partecipazione del presidente della Provincia, Domenico Zinzi, accompagnato dal direttore generale Raffaele Picaro, dell’assessore
regionale al Lavoro, Severino Nappi,
dei segretari provinciali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, Camilla Bernabei, Carmine
Crisci
, Antonio Farinari e Sergio D’Angelo.

Sul tavolo sono state poste
alcune tra le più importanti vertenze occupazionali, che rendono
particolarmente grave la situazione legata al lavoro in provincia di Caserta.
“L’incontro di oggi – ha spiegato il presidente Zinzi – assume un’importanza
particolare in quanto affrontiamo, di concerto con l’assessore regionale al
Lavoro, le numerose problematiche che affliggono il nostro territorio. Devo
riconoscere che, grazie anche alla collaborazione con l’assessore Nappi,
qualche risultato è già arrivato, come è accaduto, ad esempio, nella vicenda
del trasporto pubblico locale, per la quale è stata individuata una brillante
soluzione, che ha consentito di salvaguardare tutti i posti di lavoro dei
dipendenti ex Acms. Apriamo oggi la ‘Vertenza Caserta’. Sappiamo – ha aggiunto Zinzi – che nessuno si aspetta i miracoli,
ma è importante lavorare assieme alla Regione e ai sindacati per assicurare una
speranza e una prospettiva ai lavoratori della provincia di Caserta, che stanno
attraversando un momento di grave difficoltà, tra precarietà e incertezza sul
futuro. Le priorità sono molte, ma in primo luogo vanno ripresi gli accordi di
programma, quello di Caserta relativo all’area ex 3M e quello di Sessa Aurunca,
e vanno valorizzati alcuni progetti importanti che come Provincia stiamo
portando avanti”.


I rappresentanti
sindacali hanno elencato una serie di punti di fondamentale importanza per
cercare di dare impulso all’economia e all’occupazione di Terra di Lavoro. Fra
gli altri: la ripresa degli accordi di programma, la conferma della cassa
integrazione in deroga per i lavoratori Ixfin, le vicende Firema e Jabil, la
realizzazione dell’aeroporto di Grazzanise e il completamento dell’interporto
Marcianise-Maddaloni, la realizzazione del porto di Castel Volturno, la
bonifica del territorio, con particolare riferimento all’area domitiana e ai
Regi Lagni. Bernabei, Crisci, Farinari e D’Angelo hanno sottolineato la
necessità di ridare una scossa all’economia casertana e una speranza ai
lavoratori, per “sottrarli alle pericolose sirene della criminalità
organizzata”.

“Con la giornata di oggi – ha dichiarato l’assessore regionale al
Lavoro, Severino Nappi – diamo il
via a una road map per le vertenze occupazionali della provincia di Caserta.
Abbiamo iniziato con i trasporti, trovando una soluzione importante per questo
territorio, e ora dobbiamo proseguire realizzando un ordine di priorità tra le
questioni aperte, dicendo con chiarezza quali sono le reali possibilità di
intervento da parte di tutti i soggetti in campo. A mio giudizio – ha aggiunto Nappi – ora bisogna affrontare la vicenda
dell’accordo di programma di Caserta. La Regione Campania non intende
abbandonare questa opportunità, investendo anche risorse importanti, e vuole
ragionare insieme al Governo per riaprire la partita. Sono disponibile a
proseguire questo tavolo con tutte le forze sociali casertane e mi farò
portavoce presso il presidente della Regione delle necessità emerse da questo
importante confronto”.

Nappi, poi, si è anche detto fiducioso in merito al
fatto che “la cassa integrazione in deroga possa coprire l’intero anno 2012 per
quel che riguarda le vertenze afferenti la provincia di Caserta”.

L’incontro si
è concluso con l’impegno unanime a proseguire questo tavolo, invitando sin dal
prossimo appuntamento anche altri soggetti, in primo luogo i rappresentanti del
mondo datoriale. Il presidente Zinzi, infine, ha lanciato l’idea di convocare
altri tavoli ai quali invitare diversi assessori regionali. “Ad ognuno di loro,
– ha detto Zinzi – in base alle
deleghe, saranno sottoposte le principali questioni che interessano la
provincia di Caserta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico