Italia

Gelmini invita gli studenti a ricordare le vittime delle Foibe

 ROMA. Si rinnova per il settimo anno il “Giorno del Ricordo”, istituito dal Parlamento italiano con una legge del 2004, che viene celebrato il 10 febbraio …

… con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra. In tutte le scuola italiane si organizzano iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di Italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare i loro territori, spezzando secoli di permanenza continuativa nelle terre natie.

Il ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, ha inviato un messaggio a tutte le scuole invitandole a celebrare l’evento: “È necessario, attraverso lo studio e l’approfondimento, valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero. – afferma il ministro – E’ inoltre di grande importanza sensibilizzare le giovani generazioni e fornire loro gli strumenti per analizzare un periodo tragico della storia italiana ed Europea per poter ricordare ciò che è accaduto ed evitare il ripetersi di forme di violenza e razzismo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico