Aversa

Più Europa, D’Amore (Pd): “Ad Aversa manca la programmazione”

Mariano D'AmoreAVERSA. Il segretario cittadino del Pd, Mariano D’Amore, entra nella polemica sull’utilizzo dei fondi Più Europa in atto tra il sindaco e Giuseppe Sagliocco, coordinatore provinciale di Futuro e Libertà.

Ad innescare l’intervento è la comparsa di un manifesto a firma del primo cittadino che invita gli aversani a raggiungere lo stadio per sostenere la squadra di calcio locale impegnata a conquistare i play off. “Niente da dire – esordisce D’Amore – sulla simpatia del sindaco per la squadra di calcio, come singoli cittadini siamo tutti tifosi, ma che un sindaco esprima la sua passione sportiva con un manifesto ufficiale lascia perplessi. Ci auguriamo che manifesto e spese di affissione non siano state pagate con denaro pubblico”. “Comunque – continua l’esponente del Pd – sarebbe meglio se impegnasse le sue forze in cose ben più serie, come ad esempio la programmazione del futuro della città cosa che è mancata per i fondi Più Europa di cui si sta discutendo in questi ultimi giorni”.

“Il dato di fatto – prosegue D’Amore – è che Aversa non si pone seriamente il problema della programmazione, quindi non ha progetti e non può sfruttare opportunità di finanziamento come quella offerta da Più Europa”. “Tant’è – continua – che, come dimostrano i fatti, la prima metà del finanziamento di 30 milioni destinato ad Aversa è stata utilizzata per effettuare due interventi di ristrutturazione proposti rispettivamente dalla Curia e dalla facoltà di Ingegneria”.

“Al momento dell’erogazione dei fondi non c’è stata scelta, gli unici progetti pronti – ricorda D’Amore – erano quelli e la Regione li ha finanziati. Successivamente l’amministrazione ha impiegato due anni per varare una delibera di giunta nella quale si individuano una serie di interventi da realizzare con la parte restante”. “Tra questi, giusto per ricordarne uno c’è – dice il segretario del Pd – la previsione di spesa di 2 milioni di euro per ristrutturare la fontana di piazza Vittorio Emanuele. Al di là della delibera di giunta non si è andati”.

“Stando così le cose – afferma D’Amore – indipendentemente del blocco regionale, intervenuto su tutti i tipi di finanziamenti per lo sforamento del patto di stabilità, i fondi Più Europa non arriveranno mai. Senza contare che quando sarà rimessa in moto l’erogazione dei fondi, eventuali opere progettate e finanziate dalla Regione, come ha ricordato Sagliocco, dovranno essere completate entro il 2013, pena la perdita e la revoca dei finanziamenti”.

“Per il Pd, il sindaco di Aversa – conclude il segretario del partito di Bersani – deve rispondere del fatto che la città manca di programmazione e, anziché occuparsi della squadra di calcio, dovrebbe occuparsi di questo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico