Caserta

Tanya Brancaccio vicesegretario nazionale dei Giovani Popolari per il Sud

Tanya Brancaccio CASERTA. Ormai si è pienamente rimessa in moto la macchina organizzativa dei Popolari per il Sud di Clemente Mastella.

Essendo presenti nuovamente con amministrazioni in almeno otto regioni del Sud Italia, il segretario ha cominciato ad ufficializzare le dirigenze nazionali che al suo fianco lavoreranno costantemente come fino ad oggi, in un momento particolarmente delicato della politica nazionale. Sono stati nominati, infatti, il segretario nazionale dei Giovani nella persona di Matteo Restaino, 30 anni di Potenza, e il vicesegretario nazionale, Tanya Brancaccio, giovanissima casertana di Orta di Atella, città capofila dell’intera provincia e nota alle cronache per avere espresso un’amministrazione quasi monocolore.

“Dopo tre anni di militanza – afferma la Brancaccio – mi sento gratificata e onorata di aver ricevuto un incarico nazionale che spero porterà il mio partito a farsi conoscere ed aggregare anche in altre realtà del mezzogiorno d’Italia, dove già nell’ultimo periodo abbiamo avuto modo attraverso un consiglio nazionale e vari incontri, di poter constatare che l’entusiasmo intorno al nostro progetto c’è ed è tanto. I giovani e le donne sono i nostri obiettivi principali e sono sicura di trovare piena collaborazione anche da parte del mio segretario con il quale mi incontrerò al più presto. Siamo la conferma e la dimostrazione che il nostro leader Clemente Mastella continua a lavorare esclusivamente nell’interesse del Sud, purtroppo poco rappresentato oggi. Corre doveroso da parte mia ringraziare Clemente per l’attestato di stima e fiducia che ha riposto nei confronti della mia persona, avendo io solo 26 anni e spero di ripagare nel migliore dei modi. Ho un grande maestro nella sua persona e proprio da quando milito in questo partito ho avuto la possibilità di esprimermi liberamente e di portare a conoscenza di molti che la mia regione e la mia provincia, ossia Caserta, è fatta di persone laboriose che hanno tanta voglia di lavorare per aprire una nuova stagione politica che ci ridia quanto ingiustamente ci hanno tolto”.

La Brancaccio poi non fa mancare il suo ringraziamento ad Orta di Atella, alla sezione della quale è già segretario politico e all’amministrazione comunale guidata dal padre, il sindaco e consigliere provincialeAngelo Brancaccio, leader casertano del partito, costituita da una giunta comunale e consiglieri di maggioranza tutti targati Popolari per il Sud, “che non mi hanno fatto mancare – sottolinea la 26enne – il sostegno e l’appoggio necessario in questi mesi di segretariato non particolarmente facili per una giovane donna, tra l’altro figlia d’arte essendo io figlia del primo cittadino. Voglio mettermi al lavoro da subito – conclude la neo vicesegretaria nazionale giovanile – non tralasciando il mio incarico in paese ma ben sicura di avere un gruppo dirigente intorno che non mi farà mancare un aiuto sostanzioso. Incontrerò il segretario regionale dei Giovani della Campania, Francesco Rubano ,un giovanissimo ma con già all’attivo tanti anni di politica e militanza, con il quale sto già lavorando per un programma snello ed efficace e che metta noi giovani al centro di tutto. Poi col mio leader e con Restaino cominceremo un lavoro capillare e territoriale delle varie regioni per portare a conoscenza dei nostri progetti e delle nostre ambizioni i tanti cittadini del Sud troppo spesso tenuti fuori dalla vita politica attiva. Un monito, infine, lo devo alle donne. Il mio auspicio è di vederne sempre più in politica e ad alti livelli, basterebbe cominciare a far squadra un po’ di più e in questo posso garantire che ci sarà il mio massimo impegno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico