Sant’Arpino

Il Pd a tutto campo tra scuola, patronati e “conflitti di interesse”

PdSANT’ARPINO. Scuola, patronati, presunti conflitti di interesse e altro ancora negli ultimi due comunicati a firma del coordinamento cittadino del Partito Democratico.

“Negli ultimi tempi ‘Alleanza Depressi’ torna insistentemente su presunti e fantomatci ‘conflitti di interesse’ che riguarderebbero esponenti del Pd. Cosa del tutto falsa e senza alcun fondamento. Ma vuoi vedere che queste cortine fumogene, questi specchietti per le allodole hanno un altro obiettivo? Distrarre l’opinione pubblica dai veri conflitti. Come la vogliamo definire la storia della pseudo-rinuncia all’indennità di carica del sindaco? Un atto umanitario, la bontà esercitata con i soldi della collettività? Il sindaco per quali motivi non ha inteso e non intende portare in Consiglio comunale la richiesta del Partito Democratico su tale vergognosa situazione, che strumentalizza perfino i bisogni delle gente? Cari concittadini come si può definire la gestione di 1800 euro mensili, 21.600 euro all’anno, oltre 100mila in cinque anni affidata ad un’associazione privata, mediante atti amministrativi di dubbia legalità, i cui responsabili non rispondono a nessuno o forse rispondono direttamente e/o indirettamente al sindaco? E per quali motivi il sindaco decide di dare solo 400 euro ad un’altra associazione, operante sul territorio da oltre 10 anni, vincolandone l’uso, e ne dà invece 1800 all’associazione creata ad hoc e gestita senza alcun controllo? E come definireste, cari concittadini, la questione del contenzioso contro il Comune di Sant’Arpino del condominio DI.SA.in via Alcide De Gasperi, della famiglia del sindaco? E’ vero che la somma richiesta come risarcimento danni al Comune di Sant’Arpino non è più di 230mila euro ma pare che sia aumentata di parecchio? E cosa si dice a proposito delle zone C, quando si avvierà un pubblico confronto anche per tagliare le unghie a chi va offrendo case e lavori, contrattando al di fuori di ogni logica di trasparenza e di democrazia? E’ della fantomatica Global Service, nata per drenare voti e dare posti di lavoro, c’è qualcuno, magari lo stesso Sindaco o i suoi ‘depressi’ alleati in grado di dirci come opera, dove opera, quante persone ha assunto? Come vedete, cari concittadini, abbiamo un bel quadretto dove si potrebbero annidare veri e consistenti conflitti di interesse. Vedono ciò che è invisibile agli occhi e chiudono gli occhi su ciò che hanno in casa loro. E, allora, ancora una volta, e per favore, tacete ed arrossite per la vergogna”.

“Quello di Ad (‘Ammucchiata Depressa’) è un comunicato di ‘difficile interpretazione’. Confusionario, senza capo e né coda e con allusioni in stile ‘avvertimenti’, tanto per non smentirsi. Si inizia con un fantomatico ‘sindacalista in conflitto di interesse’ e nulla si dice sulla situazione del personale, allo sbando e senza concreti punti di riferimento. Come nulla si dice sulle precise osservazioni politico-amministrative del preside e ci si trincera dietro il paravento di un ‘tecnicismo burocratico’ di un altro dirigente scolastico. Si continua con un ‘vittimismo’ ridicolo fino al punto di scomodare ‘gli onesti per virtù divina’, non accorgendosi di parlare di loro stessi che strumentalizzano perfino le immagini sacre. E sull’anagrafe degli eletti confermano la loro abituale propensione per la menzogna, omettendo di dire che finalmente se ne parlerà grazie all’azione politicamente ‘laica’ del Partito Democratico e dimenticandosi di informare i cittadini che sono stati sollecitati dal Prefetto nell’obbligo di iscrivere tale argomento all’ordine del giorno dei lavori del Consiglio. Insistono con il falso ed inesistente conflitto di interesse sulla questione dei Patronati e anche qui si dimenticano di essere stati due volte sbugiardati e condannati da un Tribunale della Repubblica Italiana e ancora non hanno dato una risposta a due domande banalmente semplici e comprensibili: ‘Come spiegate la proliferazione, quasi fossero funghi, dei Patronati? Forse per favorire la copertura lavorativa di conflitti di interesse? Perchè vi siete ricordati di una legge a distanza di un anno? Forse perché la legge non ammette ignoranza! L’ultima, poi, quella sui ‘pennivendoli’ è una vera ‘chicca’ dal sapore chiaramente ‘autobiografico’ (lapsus freudiano? O chi la fa la pensa?)! Infine, in quanto al ‘teatrino’ non vogliamo rubare la scena a nessuno! Basti osservare che ‘Ad’ esce con questo incomprensibile e ridicolo comunicato nello stesso momento che due autorevoli esponenti della maggioranza esprimono critiche sull’operato della stessa. Cari amici di ‘Ad’, vi avevamo dato un consiglio: ‘Tacete ed arrossite’! Invece continuate, e con il solito sistema, nella vostra impossibile difesa: ‘Contra factum non valunt argumenta’. I fatti sono fatti e le parole si perdono nel vento, specialmente quando si costruiscono sulla menzogna”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico