Italia

Mantova, partorisce figlia e la butta in lavatrice

 MANTOVA. Una donna romena di 32 anniha partorito nella camera di un agriturismo e poi ha nascosto la bimba nella lavatrice spenta.

Poi ha chiamato i soccorsi per un’emorragia. In ospedale i medici hanno subito capito che la donna aveva appena partorito. La neonata non è stata trovata subito ma durante un secondo sopralluogo dei carabinieri. I genitori della piccola sono stati arrestati per tentato omicidio.

Il fatto è accaduto poco dopo le 13.30, quando è arrivata al 118 una richiesta di soccorso, partita dall’agriturismo Trincerone, alle porte di Mantova. Qui i soccorritori hanno trovato la donna in preda ad una forte emorragia, con tracce di sangue ovunque nella stanza che aveva preso in affitto con il marito. Al momento i due coniugi non hanno saputo o voluto spiegare che cosa era successo. In ospedale i medici hanno subito capito che la donna aveva appena partorito. Del neonato, però, non era stata trovata alcuna traccia.

Sono stati avvertiti i carabinieri che hanno fatto scattare la ricerca del neonato. Carabinieri e personale di soccorso sono ritornati all’agriturismo e, nella stanza dei coniugi, dentro alla lavatrice spenta, avvolta tra i panni sporchi, hanno trovato una neonata. I vagiti della piccola hanno fatto tirare un sospiro di sollievo ai soccorritori che subito l’hanno trasportata nel reparto di neonatologia dell’ospedale Carlo Poma, dove si trova tuttora, accudita dal personale. ”Sta bene, è salva”,dicono i medici.

Subito dopo sono scattate le manette per i due coniugi, che risultano entrambi disoccupati. La donna si trova piantonatain ospedale mentre il marito è stato rinchiuso in carcere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico