Matese

San Potito, sequestrate 200 piante di marijuana a casa di un infermiere

 SAN POTITO SANNITICO. Una piantagione di marijuana, con oltre 200 piante alte più di due metri, è stata scoperta dai carabinieri a San Potito Sannitico, nell’Alto Casertano.

Il campo di marijuana era ben nascosto, nelle vicinanze della villetta di proprietà del responsabile dell’attività illecita, Donato Fiorillo, di 38 anni. L’uomo, che lavora come infermiere in una clinica privata, è stato arrestato ed associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attività investigativa, coordinata dal comandante della compagnia di Piedimonte Matese, capitano Salvatore Vitiello, prosegue per identificare il destinatario della droga sequestrata. Piantagioni di marijuana, spesso nascoste in zone non facilmente accessibili e tra campi di mais che si produce in grandi quantità nella zona, come foraggio di bovini, caprini e bufale, sono state scoperte in passato dagli stessi carabinieri. Due anni fa furono sequestrate 3000 piante per un peso complessivo di circa 3 quintali.

Dall’inizio del 2010 i carabinieri di Piedimonte Matese, nel contrasto allo spaccio di droga, cocaina, hashish e marijuana, in particolare, hanno arrestato 26 persone, denunciandone oltre cento, in massima parte giovani, per detenzione illegale, produzione, spaccio e traffico di stupefacenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico