Campania

Obesità infantile, 400 bambini testimonial della sana alimentazione

 LICOLA. “Cibo giusto e movimento, cresco sano e sono contento” è stato il motto della manifestazione promossa da Asl Napoli 2 Nord, Regione Campania, Arsan ed Ufficio Scolastico Regionale per la Campania che ha avuto luogo a Licola il 19 maggio nella rustica e suggestiva struttura di Torre San Severino.

L’evento ha voluto rappresentare una “tappa” del difficile percorso di lotta contro l’obesità infantile ed adolescenziale, concretizzatosi già da un anno nel progetto regionale “Crescerefelix”, che vede, anche in questa occasione, lo sforzo congiunto di varie Istituzioni nel contrastare la preoccupante diffusione di tale fenomeno in Campania.

I dati epidemiologi rilevati in occasione dello studio “Okkio alla Salute” condotto due anni fa dal Ministero della Salute e della Pubblica Istruzione hanno evidenziato, infatti, che la nostra Regione detiene il triste primato della maggiore incidenza a livello nazionale di sovrappeso ed obesità in età pediatrica. In pratica un bambino campano su due manifesta questa condizione che, lungi dall’essere un semplice inestetismo o, (ancora peggio secondo una mentalità fortemente radicata in molte famiglie meridionali) l’espressione di uno stato di salute “florido” e rassicurante, influenza in modo estremamente negativo lo sviluppo e la crescita armonica degli adolescenti, predisponendoli all’insorgenza precoce di molte malattie, quali il diabete, l’ipertensione e le dislipidemie, fino a pochi anni fa ad esclusivo appannaggio dell’età adulta.

Per diffondere il messaggio circa l’importanza del coniugare una sana alimentazione ad una regolare attività fisica (come recitava, peraltro, il motto impresso su una simpatica maglietta appositamente realizzata ed indossata da tutti per l’occasione), sono stati coinvolti nell’eventocirca 400 bambini di scuole elementari in rappresentanza di una ventina di circoli didattici del comprensorio della Asl Napoli 2 (isola d’Ischia compresa). Dopo aver presentato elaborati sul tema della manifestazione, realizzati nelle scuole sotto la guida attenta dei propri docenti, elaborati oggetto di premiazione da parte dei rappresentanti delle Istituzioni presenti, i piccoli “testimonial” della sana alimentazione hanno effettuato una visita guidata alla tenuta di coltivazioni di frutta ed al Museo degli attrezzi agricoli d’epoca messi a disposizione dal complesso di Torre San Severino.

Un buffet rigorosamente ispirato ai principi della “dieta mediterranea” ha offerto un adeguato ristoro ai giovani ospiti, che, tra l’altro, sono stati coinvolti dagli allievi dell’Istituto Alberghiero “Petronio” di Monteruscello anche nella realizzazione di suggestive preparazioni artistiche a base di frutta.

A conclusione della giornata tutti i piccoli partecipanti all’evento hanno ricevuto in dono una piantina di pomodori, l’ortaggio sicuramente più rappresentativo delle nostre sane tradizioni alimentari. Un gesto simbolico nella speranza che le famiglie incentivino i bambini al consumo di ortaggi, frutta e verdura. Alimenti solitamente tenuti in scarsa considerazione in queste fasce di età.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico