Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

“Aria Nuova” nell’albo delle Fattorie didattiche campane

 PIGNATARO. La fattoria “Aria Nuova” è stata iscritta nel registro regionale delle Fattorie Didattiche. La giunta regionale della Campania, Area generale di coordinamento Sviluppo Attività Settore Primario, …

… con protocollo 2009.1100517 del 21 dicembre 2009, ha provveduto ad iscrivere “Aria Nuova”, sorta sul bene confiscato di Pignataro Maggiore, nell’albo regionale delle Fattorie Didattiche. Queste ultime sono aziende agricole o musei della civiltà contadina in possesso dei necessari requisiti in termini di significatività, qualità dell’offerta didattica, sicurezza, ospitalità, in grado di offrire servizi di accoglienza, in particolare per le scolaresche, al fine di illustrare i processi produttivi, i metodi di produzione alimentare, la correlazione esistente tra la produzione agricola e la salvaguardia delle risorse naturali del territorio, valorizzare i prodotti tipici, evidenziare il lavoro dell’agricoltore e le iniziative che intraprende per produrre nel rispetto dell’ambiente.

Il progetto presentato dal Consorzio Icaro, che gestisce il bene confiscato alla criminalità organizzata di Pignataro Maggiore, prevede la realizzazione di un museo della civiltà contadina con l’esposizione degli antichi “strumenti del mestiere” di Terra di Lavoro, la presentazione della tradizionale filiera produttiva della farina e l’incontro con il mondo dei cavalli. L’approvazione del progetto del Consorzio Icaro consente l’organizzazione di visite guidate, finanziate dalla Regione, di scolaresche provenienti dall’intera Campania. La fattoria didattica “Aria Nuova” conseguirà, quindi, un duplice risultato: favorire la conoscenza delle nuove generazioni del mondo rurale e delle proprietà sottratte alla criminalità.

“I beni confiscati – afferma il presidente del Consorzio Icaro Gabriele Capitelli – sono della collettività. Riteniamo che non ci sia modo migliore per il loro riutilizzo che quello di aprire le porte di queste realtà ai giovani, affinchè siano diretti testimoni del cambiamento e della vittoria della legalità. Potranno vedere con i propri occhi cosa significa gestire e ‘vivere’ un’azienda agricola che, per di più, è un bene sequestrato alla camorra. L’iscrizione di Aria Nuova nel registro delle Fattorie didattiche è per noi un importante riconoscimento del lavoro fatto finora. I tecnici della Regione hanno valutato con attenzione quanto da noi realizzato, effettuando ispezioni e verifiche presso la fattoria e i 33 ettari di terreno che abbiamo interamente coltivato, dimostrando apprezzamento per il nostro progetto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico